Business | Articoli

Indeducibili le spese per omaggi alla clientela

12 Ottobre 2014
Indeducibili le spese per omaggi alla clientela

Agevolazione fiscale riconosciuta solo ai costi di pubblicità e rappresentanza in senso stretto.

Non sono deducibili le spese sostenute dall’impresa per omaggi alla clientela.

Lo ha sancito la Cassazione con una recente sentenza [1]. In particolare la Corte ha respinto il ricorso di una società, precisando che sono soggetti all’agevolazione fiscale solo i costi per rappresentanza e pubblicità.

La legge sui componenti del reddito d’impresa [2] stabilisce che le spese e gli altri componenti negativi diversi dagli interessi passivi (tranne gli oneri fiscali, contributivi e di utilità sociale) “sono deducibili se e nella misura in cui si riferiscono ad attività o beni da cui derivano ricavi o altri proventi che concorrono a formare il reddito”: prevede, cioè, quale requisito generale ai fini della deducibilità, che deve essere provato dal contribuente, quello della cosiddetta inerenza delle spese all’attività dell’impresa.

La norma sulle spese relative a più esercizi [3], disciplina le spese di pubblicità e propaganda e le spese di rappresentanza (e tra queste ultime, in particolare, quelle “sostenute per i beni distribuiti gratuitamente”), stabilendone il rispettivo regime di deducibilità, quanto alla misura e alle modalità temporali.

Con tale norma [4], pertanto, il legislatore ha implicitamente inteso riconoscere alle spese di pubblicità e – per quanto qui direttamente interessa – a quelle di rappresentanza, in ragione della loro natura, il carattere dell’ inerenza.


note

[1] Cass. sent. n. 21450 del 10.10.14.

[2] Art. 75 (ora 109) comma 5, del d.P.R. n. 917 del 1986, recante le “norme generali sui componenti del reddito d’impresa”.

[3] Art. 74 (ora 108) comma 5, del d.P.R. n. 917 del 1986, recante le “norme generali sui componenti del reddito d’impresa”.

[4] Di carattere speciale rispetto al disposto del comma 5 dell’art. 75.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube