Politica | News

Concorso scuola a rischio, maggioranza spaccata

28 Settembre 2020 | Autore:
Concorso scuola a rischio, maggioranza spaccata

Il Pd chiede il rinvio dal 22 ottobre a Natale. No di 5 Stelle e Italia Viva. Salvini si schiera con i dem e chiede di votare la sfiducia ad Azzolina.

Ora, è il momento di discutere sul concorso straordinario per i precari della scuola. La maggioranza si spacca e la convocazione per il 22 ottobre, data in cui – come abbiamo riportato questa mattina – si dovrebbe tenere la selezione per occupare 32mila posti per tre anni, potrebbe saltare.

A chiedere lo slittamento delle prove all’interno della maggioranza è stato il Partito Democratico. Il motivo? Domanda ovvia, risposta altrettanto scontata: l’attuale situazione sanitaria dovuta al Covid. Ma non solo: «Farlo ora significa stressare le scuole», spiega la responsabile scuola del Pd, Camilla Sgambato, secondo cui gli istituti verranno privati di molti docenti, che andranno a sostenere le prove.

Inoltre, aggiunge Sgambato, va tutelato chi si trova in quarantena «magari per un positivo presente nella scuola in cui insegna: va cercata una soluzione, per esempio trovando un’altra data per questi candidati o facendo loro svolgere la prova tutti in una stessa scuola». Ma quale data? «Spostare il concorso a Natale sarebbe la cosa più giusta da fare», conclude la rappresentante del Pd.

Una proposta che non piace ai «soci» di maggioranza, Il Movimento 5 Stelle difende la scelta del ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, anzi: «Fosse per noi – dicono gli esponenti pentastellati – l’avremmo fatto ad agosto». Contraria al rinvio anche Italia Viva, secondo cui la prova va sostenuta al più presto perché «la scuola ha bisogno di insegnanti preparati e selezionati», commenta il capogruppo renziano Gabriele Toccafondi.

Coglie la palla al balzo la Lega, che si schiera con il Pd. Matteo Salvini lancia la sua proposta: «Non fare nessun concorso in un periodo delicato come questo, con rischi per la salute, e stabilizzare le migliaia di precari che insegnano già da anni. Questa settimana – aggiunge il leader del Carroccio – chiediamo la calendarizzazione della mozione di sfiducia nei confronti del ministro Azzolina. Se il Pd è coerente – conclude Salvini – voti per mandarla a casa».



2 Commenti

  1. Ho visto che ovunque stanno iniziando a parlare dell’inizio del concorso straordinario…ma pensassero a una soluzione per il concorso ordinario… C’è bisogno di insegnanti. ci sono un sacco di precari e di insegnanti che hanno il diritto di entrare a pieno nel mondo del lavoro, stabilizzandosi con un posto statale senza impazzire con supplenze, punteggi, ecc

  2. La Azzolina è poco organizzata. Bisogna attivarsi nel più breve tempo possible con questi concorsi altrimenti rischiamo di rimanere senza professori nelle scuole. Poi, l’inizio delle scuole, come volevasi dimostrare, è solo un gran caoooos. Speriamo bene

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube