HOME Articoli

Miscellanea Le città italiane dove ci sono più furti, truffe, scippi ed estorsioni

Miscellanea Pubblicato il 2 dicembre 2013

Articolo di




> Miscellanea Pubblicato il 2 dicembre 2013

Ordine pubblico: nella top ten delle città più sicure in ordine alla incidenza di furti la più tranquilla è, per un altro anno ancora, Oristano. Al fondo classifica troviamo, come è normale aspettarsi, le città più grandi: Torino, Milano, Roma, Napoli (che si ferma al 93° posto).

Il Sole 24 Ore di stamane ha pubblicato un inserto speciale dedicato alle città più e meno virtuose in Italia. Nella graduatoria, quella più interessante riguarda l’ordine pubblico.

Scippi, borseggi e rapine. La città più sicura è Oristano dove si registra la più bassa incidenza ogni 100mila abitanti, seguita da Sondrio e Isernia e dalle lucane Matera e Potenza.

In fondo alla classifica ci sono Torino, Bologna e Rimini (come tutti gli anni penalizzata dal fatto che l’indicatore rapporta le denunce alla popolazione residente e non a quella che orbita nell’area tutto l’anno tra turismo e manifestazioni).

Furti nelle case. Gli appartamenti meno “visitati” dai ladri si trovano a Crotone, Oristano, Matera e Napoli. Al contrario, le più svaligiate sono Lucca, Savona e Pavia.

Furti d’auto. I parcheggi più tranquilli sono a Belluno, Bolzano, Sondrio e Trento (tra le 12 e le 23 denunce ogni 100mila abitanti). Il record negativo spetta invece a Catania, con 830 denunce per 100mila abitanti, preceduta da altre province del Sud o grandi (Bari, Napoli, Roma, Foggia, Palermo e Milano).

Estorsioni. Il livello più basso spetta a Treviso, Ferrara e Udine e al più alto a Foggia e Pescara (oltre 20).

Sul fronte truffe la medaglia d’oro per disciplina spetta a Como e Matera. Come ormai da diversi anni, in fondo alla classifica c’è Napoli (quasi il doppio della media dei valori).

note

Autore foto: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

    1. Il Razzismo contro centri, dove problemi hanno ragioni, e dove continuano miglioramenti da ormai oltre 10 anni, del sud, creerà’ una brutta immagine del nord-italia negli occhi di tutto il mondo veramente moderno e senza pregiudizi, del mediterraneo dell’africa dell’aria e delle americhe… – La faccia europea d’italia in molteplici giornali e dal 1860 in parallelo con la stampa inglese, continua ad attaccare Napoli e il sud-italia e quando Napoli si svilupperà’ e migliorerà’ ulteriormente anche economicamente come sta iniziando negli ultimi anni, resteranno solo a occhi aperti, ..vedendo la societa’ Partenopea durante una qualsiasi visita delle piazze e strade il giorno e la notte…
      La campania, sta sbocciando..insieme a tutto il Mezzogiorno, e il mediterraneo, dal quale la storia moderna con Napoli e Istanbul trascurate nelle falsificazioni storiche, quando erano sulla buona strada dietro a Londra e Parigi, e insieme a tutto il sudeuropa, mediterraneo, africa, asia, e le amiche, sono stati pugnalati dal mondo centroeuropeo, e nord.americane, che persino l’estremo nord-europa marittimo di Amsterdam, Berlino e Copenhagen, non condivide. Tanti Giornalisti, dimostrano di essere affilatissimi da pregiudizi, fortificando il pregiudizio, che al nord- da sempre, e negli ultimi anni anche sempre un po di + anche in certe zone del centro, si crea una forte impronta di facile creazione di pregiudizi, e alle volte propio razzismo, nelle mentalità’ di molte persone..
      Spero solo che l’Italia che amo come intera, vada avanti nella direzione giusta…queste figure di merda culturali i giornali non possono farle fare..
      La societa’ serba e’ afflitta dal pregiudizio che tutti vogliano la guerra, – Socialmente noi , italiani, che immagine di maturità’ sociale vogliamo dare ? Certo con giornalisti che introducono simili passaggi, possiamo sembrare solo un branco di barbari d’oltralpe dell’ avanticristo, e in un italia cosi’ molti al nord, centro e al sud non ci vorranno stare
      Vota-UNIONE MEDITERRANEA- per una VERA Italia, come la sogniamo…

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI