Politica | News

Recovery fund: il Governo svela dove andranno i soldi

30 Settembre 2020 | Autore:
Recovery fund: il Governo svela dove andranno i soldi

La fetta più grossa agli interventi green, un quinto alla digitalizzazione, solo un 10% per le infrastrutture. Ecco le prime indicazioni date ai ministeri.

Prime indicazioni del Governo su come e dove intende spendere i soldi del Recovery fund, il fondo europeo erogato per contrastare gli effetti dell’emergenza coronavirus di cui all’Italia spettano 209 miliardi di euro. Più di un terzo (il 37%, pari a 75 miliardi di euro) andrà ai progetti green, tra cui ci sono il superbonus del 110%, il piano contro il dissesto geologico o la mobilità verde nelle città, con interventi come il potenziamento del trasporto pubblico elettrico.

Un altro 20%, cioè circa 40 miliardi di euro, è indirizzato verso la digitalizzazione del Paese, soprattutto per il piano sulla banda larga che dovrebbe raggiungere prima o poi tutto il territorio nazionale. Un 10% del totale, cioè una ventina di miliardi di euro, è destinato alle infrastrutture, voce sulla quale si attendeva un investimento maggiore per finanziare i progetti sulla mobilità (ferrovie, Alta velocità, strade, ecc.).

Restano da precisare le quote riservate ad altri settori che, comunque, beneficeranno del Recovery Plan del Governo, come la sanità, il lavoro, la riforma fiscale la scuola, la rigenerazione delle città. Sulla sanità, in particolare, resta il punto di domanda su quanti soldi verranno destinati da questo fondo europeo in base alla decisione dell’Esecutivo di accettare o meno i soldi del Mes, il Meccanismo europeo di stabilità che consentirebbe di investire appositamente sul settore sanitario.

Con questa ripartizione, i ministeri ora hanno delle indicazioni in più sui progetti su cui possono lavorare, in modo da predisporre un piano con interventi, obiettivi da raggiungere, risultati attesi e costi.



1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube