Veranda sul balcone: va chiesto il permesso al Comune

30 Settembre 2020 | Autore:
Veranda sul balcone: va chiesto il permesso al Comune

Il Consiglio di Stato ribadisce il vincolo: l’opera comporta un aumento della volumetria e una modifica del prospetto.

Per fare una veranda sul balcone serve il permesso di costruire. Lo ha ribadito il Consiglio di Stato con una recente sentenza [1] secondo cui l’opera comporta una variazione planovolumetrica ed architettonica dell’immobile in cui viene realizzata.

Il Consiglio di Stato conferma in questo modo quanto già stabilito in passato dalla giurisprudenza: la veranda è una struttura fissata in maniera stabile al pavimento e comporta la chiusura di una parte o di tutto il balcone. Di conseguenza, la volumetria aumenta (indipendentemente dal materiale utilizzato) ed il prospetto dell’edificio viene modificato. Da qui, l’esigenza di dover richiedere il permesso di costruire al Comune.

I giudici amministrativi ritengono che una veranda non possa essere ritenuta una pertinenza in quanto, chiudendo in tutto o in parte il balcone, ne viene fuori un nuovo locale che può essere utilizzato in maniera autonoma e che modifica la sagoma del fabbricato, il suo volume e la sua superficie. Secondo la sentenza, l’opera «ha un proprio impatto paesaggistico e, come tale, oltre ad esser un intervento ampliativo di ristrutturazione è pure un manufatto edilizio equivalente ai fini della doverosa autorizzazione paesaggistica».

La realizzazione di una veranda sul balcone senza il dovuto permesso di costruire può comportare un’incriminazione penale per il reato di abuso edilizio con conseguente ordine di demolizione dell’opera.


note

[1] Cons. Stato sent. n. 5446/2020 del 15.09.2020.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube