Antifurto detraibile solo con la causale

30 Settembre 2020 | Autore:
Antifurto detraibile solo con la causale

Non è necessario riportare sul bonifico la descrizione degli interventi effettuati per l’installazione dell’impianto di allarme.

Per detrarre la spesa di installazione dell’antifurto non c’è bisogno di riportare sul bonifico la descrizione degli interventi effettuati: basta segnare la causale. Così ha stabilito la Cassazione con un’ordinanza depositata oggi [1] in cui ha dato torto all’Agenzia delle Entrate, che contestava ad un contribuente la mancanza nel documento di pagamento di una descrizione dettagliata delle opere fatte.

Secondo la Suprema Corte, dal bonifico con cui si paga l’installazione dell’antifurto deve risultare:

  • causale del versamento;
  • codice fiscale di chi paga;
  • codice fiscale o partita Iva di chi riceve il bonifico.

Nulla è detto, invece, sull’obbligo di segnare anche la descrizione degli interventi fatti e delle opere per le quali viene chiesta la detrazione fiscale.

L’installazione dell’impianto di allarme antintrusione e di videosorveglianza che rientrano nei lavori di ristrutturazione edilizia può beneficiare della detrazione fiscale del 50%, prorogata dalla legge di Stabilità fino al 31 dicembre 2020. La detrazione è ripartita in dieci quote annuali di pari importo e comprende le spese sostenute fino alla fine dell’anno per:

  • la progettazione e le altre prestazioni professionali collegate;
  • l’acquisto del materiale;
  • la relazione di conformità;
  • l’Iva.

note

[1] Cass. ordinanza n. 20786/2020 del 30.09.2020.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube