L’esperto | Articoli

Scioglimento società di capitali: ultime sentenze

28 Ottobre 2020
Scioglimento società di capitali: ultime sentenze

Liquidazione anticipata deliberata dal socio di maggioranza debitore della società; controllo qualificatorio; natura dell’erogazione di somme che i soci effettuano alle società da loro partecipate.

Delibera di scioglimento anticipato della società

Ai fini dell’annullamento della delibera di scioglimento anticipato della società ex art. 2448 n. 5 c.c. (ora art. 2484 n. 6 c.c.) per conflitto di interessi o per abuso di potere è necessario che sussista o un contrasto tra l’interesse della maggioranza e l’interesse sociale o che il voto della maggioranza sia il risultato di una intenzionale attività fraudolenta diretta a provocare la lesione dei diritti spettanti ai soci di minoranza ‘uti singuli’.

Per contro è irrilevante la sussistenza di interessi confliggenti tra i soci e l’esistenza di una posizione debitoria del socio di maggioranza nei confronti della società, circostanza che di per sé può integrare né la possibilità di un conflitto di interessi né l’abuso del voto di maggioranza.

Cassazione civile sez. I, 29/09/2020, n.20265

Scioglimento della società

L’erogazione di somme dai soci alle società da loro partecipate può avvenire a titolo di mutuo, con il conseguente obbligo per la società di restituire la somma ricevuta ad una determinata scadenza, oppure di versamento destinato a confluire in apposita riserva “in conto capitale”; in quest’ultimo caso non nasce un credito esigibile, se non per effetto dello scioglimento della società e nei limiti dell’eventuale attivo del bilancio di liquidazione, connotato dalla postergazione della sua restituzione rispetto al soddisfacimento dei creditori sociali e dalla posizione del socio quale “residual claimant”.

Cassazione civile sez. I, 20/04/2020, n.7919

Iscrizione nel registro delle imprese dello scioglimento

In tema di scioglimento della società di capitali, il contenuto dell’accertamento riservato agli amministratori ex art. 2485 c.c. non è sindacabile nell’ambito del controllo cd. qualificatorio spettante al Conservatore in sede di iscrizione ex art. 2189 c.c., ma è solo controvertibile in sede contenziosa, risultando in sostanza le “condizioni richieste dalle leggi per l’iscrizione” rappresentate dalla esistenza di una deliberazione dell’organo gestorio a contenuto “dichiarativo” che dia conto della ricorrenza di una delle ipotesi ex art. 2484 c.c., senza necessità di ulteriori verifiche di fatto (nel caso di specie il Conservatore non può pertanto rifiutare l’iscrizione nel registro dello scioglimento della società dovuto al reiterato esito negativo dell’assemblea convocata per l’approvazione del bilancio, rientrando esso tra le cause di scioglimento accertate dagli amministratori ex art. 2485).

Tribunale Milano, 29/02/2016

Inerzia degli amministratori e nomina dei liquidatori 

Qualora si verifichi una causa di scioglimento della società di capitali, anche se tale causa non sia stata iscritta nel registro delle imprese ai sensi dell’art. 2484 comma 3 c.c., in caso di inerzia degli amministratori, il tribunale può provvedere alla nomina dei liquidatori ai sensi dell’art. 2487 comma 2, c.c.

Corte appello Bologna, 15/11/2004

Scioglimento della società di capitali e competenza dell’autorità giudiziaria

La facoltà attribuita dall’art. 2450 c.c. al presidente del tribunale di nominare i liquidatori non incide sulla competenza dell’autorità giudiziaria ordinaria ad accertare in via contenziosa la sussistenza o meno di una causa di scioglimento della società di capitali.

Tribunale Milano, 31/10/1991

Impossibilità di funzionamento e continua inattività dell’assemblea

L’impossibilità di funzionamento o la continua inattività dell’assemblea costituisce causa di scioglimento della società di capitali solo se permanente e se costituisce il risultato di contrasti tra i soci, di disordine e di rilassatezza.

Tribunale Roma, 11/07/1984

Scioglimento società: i soci rispondono dei debiti esistenti?

In caso di estinzione di società di capitali, i soci rispondono dei crediti esistenti al momento dello scioglimento, nei limiti di quanto riscosso in sede di bilancio finale di liquidazione, mentre non possono essere chiamati a rispondere di debiti successivi (nel caso di specie, il credito erariale, per cui ha agito l’Agenzia, era conseguente ad un avviso di accertamento notificato alla società già estinta, quindi successivamente alla chiusura del bilancio di liquidazione).

Comm. trib. prov.le Reggio Emilia sez. II, 31/01/2020, n.44

Scioglimento della società e quorum deliberativo

La delibera di scioglimento di una società di capitali, adottata ai sensi dell’art. 2484, n. 4, c.c. dopo che l’assemblea straordinaria è stata convocata per votare la soluzione alternativa della riduzione del capitale sociale, ex art. 2482-ter c.c., non richiede il quorum rafforzato previsto per la messa in liquidazione volontaria della società (di cui al n. 6 dell’art. 2484 c.c.), attesa la diversità tra le due cause di scioglimento.

Tribunale Milano, 26/08/2019

Società di capitali: la cancellazione dal registro delle imprese

La cancellazione della società di capitali dal registro delle imprese non consegue immediatamente al verificarsi di una causa di scioglimento, ma è il risultato di una fattispecie a formazione progressiva, articolata nell’accertamento – ad opera degli amministratori – della causa di scioglimento (art. 2484 c.c.), nella nomina assembleare del liquidatore (art. 2487 c.c.), nella attività di liquidazione in senso proprio, culminante nella redazione del bilancio finale di liquidazione (art. 2492 c.c.) recante l’indicazione della “parte spettante a ciascun socio o azione nella divisione dell’attivo”, bilancio solo all’approvazione del quale può poi far seguito a detta cancellazione.

Corte appello Bari sez. I, 05/11/2018, n.1855

Conseguenze della riduzione per perdite del capitale sociale

La riduzione del capitale sociale di oltre un terzo e al di sotto € 10.000, unitamente alla mancanza di una deliberazione sociale di riduzione e contemporaneo aumento al minimo del capitale, costituisce una causa di scioglimento della società.

Tribunale Udine, 26/09/2017

Liquidazione delle società di capitali e poteri del liquidatore

In tema di liquidazione delle società di capitali (nella specie, di una società a responsabilità limitata), ove l’assemblea che ha deliberato lo scioglimento della società e la nomina del liquidatore non abbia determinato i poteri attribuiti a quest’ultimo alla stregua delle indicazioni contenute nell’art. 2487, comma 2, c.c., il liquidatore è investito, giusta l’art. 2489, comma 1, c.c., del potere di compiere ogni atto utile per la liquidazione della società.

Cassazione civile sez. I, 01/06/2017, n.13867

Accertamento delle cause di scioglimento di una società di capitali

Quanto all’accertamento delle cause di scioglimento di una società di capitali, sono solo i soci legittimati passivi a contraddire in ordine a tale requisito, e non la società, essendo i soci gli unici titolari del capitale stesso, difettando un interesse della società alla prosecuzione dell’attività imprenditoriale giacché la stessa esistenza di un interesse sociale è comunque subordinata alla volontà della maggioranza dei soci di porre fine alla società.

Tribunale Roma sez. III, 05/06/2017, n.11324



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube