Diritto e Fisco | Articoli

Spedizione persa: come fare reclamo al corriere

6 Ottobre 2020
Spedizione persa: come fare reclamo al corriere

Segnalazione per lo smarrimento del pacco e reclamo alla compagnia di spedizione.

Purtroppo, accade di frequente di spedire un pacco e non avere idea di che fine abbia fatto perché non è arrivato entro le date effettive. È dunque necessario sapere in tempo come agire nel caso in cui avvenga lo spiacevole inconveniente del corriere che non effettua la regolare consegna del pacco.

Non ricevere il pacco entro la data stabilita, è inutile negarlo, è davvero una situazione spiacevole che per altro, non accade neppure di rado. Quando la consegna tarda ad arrivare, tuttavia, è bene non perdere tempo e correre subito ai ripari, cercando di capire cosa stia accadendo. In caso di spedizione persa, come fare reclamo al corriere?

Per prima cosa, devi connetterti sul tuo cellulare o pc e andare subito sul sito della compagnia di spedizioni che dovrebbe consegnarti il pacco e verificare il tracking, ovvero la tracciabilità dello stesso. Già durante questa prima verifica potresti renderti conto che l’oggetto in questione è in transito da tempo in un altro luogo o addirittura, risulta già consegnato al destinatario.

È comprensibile che tu sia pervaso da una sensazione d’ansia, tuttavia è bene restare lucidi e chiamare subito il servizio clienti per comprendere cosa sia accaduto. Non è raro che si verifichino dei casi in cui l’assistente telefonico non sia in grado di fornirti maggiori informazioni sugli ultimi spostamenti del pacco. Anche in questo caso, non c’è tempo da perdere, perché devi contattare rapidamente il corriere, eventualmente facendoti dare il suo numero dalla stessa compagnia di spedizione e aprire una pratica di reclamo.

Si può fare un reclamo per un pacco smarrito?

Prima di procedere con la segnalazione per lo smarrimento del pacco o il reclamo alla compagnia di spedizione, verifica di avere a portata di mano tutti i dati necessari. Avrai sicuramente bisogno del codice identificativo della spedizione in questione e chiaramente dei dati personali, sia del mittente e sia del destinatario del pacco.

Tieni presente che alcuni corrieri sono soliti domandarti ulteriori dati, ad esempio potrebbero chiederti di descrivere il pacco, ovvero come è fatto all’esterno. La domanda è posta in virtù del fatto che potrebbero avere bisogno di un aiuto per poterlo riconoscere a colpo d’occhio quando lo cercheranno manualmente in mezzo a tanti altri.

Potrebbero farti delle domande in merito al contenuto del pacco. Esistono compagnie di dimensioni diverse, alcune sono piccole e si ritrovano a gestire il problema a livello locale, quindi dovrai contattare la filiale che si è occupata del ritiro del pacco, informarli della mancata consegna e chiedere informazioni in merito. In altri casi, ti diranno che è necessario aprire una pratica online usufruendo del modulo contatti appositamente predisposto e infine, altri ti diranno di chiamare direttamente il servizio assistenza.

Occhio, però, perché ti abbiamo già suggerito di essere celere. Il reclamo, infatti, deve essere fatto in tempi precisi e, dunque, puoi presentarlo sin dal giorno lavorativo successivo alla data termine di consegna del pacco e assolutamente entro tre mesi dalla data di spedizione.

Se la merce è danneggiata o è stata manomessa ed è stata spedita con un pacco assicurato, che probabilmente avrà un certo valore, dovrai effettuare il reclamo entro 15 giorni dalla consegna e ricordarti di conservare il packaging esterno insieme al suo contenuto.

È possibile chiedere il rimborso per un pacco smarrito?

Per quanto riguarda lo smarrimento di un pacco, ogni compagnia di spedizioni ha una sua politica. Poste Italiane, ad esempio, in caso di smarrimento di un pacco chiede al soggetto di effettuare un reclamo per chiedere un rimborso.

Poste Italiane

Per ottenere il modello per il rimborso, è sufficiente connettersi sul sito delle Poste Italiane ed entrare nell’apposita area “contattaci”. Se sei abbastanza pratico, puoi inviare la richiesta direttamente online ed evitare di recarti allo sportello; in caso contrario, potrai stampare il modulo e consegnarlo all’ufficio postale oppure spedirlo alla Casella Postale 160, 00144 Roma.

Se senti la necessità di parlare con un operatore, puoi chiamare al numero verde delle Poste Italiane 803.160.

Nel caso di un pacco smarrito o danneggiato, Poste Italiane provvederà al rimborso entro 40 gironi: tramite assegno postale o accreditando l’importo sul conto Bancoposta nel caso tu sia loro cliente.

Bartolini

Ovviamente, se il tuo pacco è stato smarrito o danneggiato, anche le compagnie private seguono la regola del rimborso.

Bartolini, ad esempio, rimborsa 1€ per ogni kg di peso lordo del pacco, in caso di smarrimento o danneggiamento di merce non assicurata. La regola, tuttavia, decade se sei così bravo da dimostrare che il disagio è stato procurato da dolo o colpa grave da parte del vettore.

Il discorso è diverso nel caso in cui il pacco sia stato regolarmente assicurato: in tal caso, sarai rimborsato entro i limiti della cifra assicurata.

Dhl

Dhl, prima di tutto, distingue tra trasporti nazionali via terra e tra quelli via aerea. Nel primo caso, il rimborso è pari al valore alla cifra minima tra la merce e 1 € al kg, fino a un massimo di 30 €; nel secondo caso è pari all’importo minore tra il valore del pacco e 20 € al kg, fino a un massimo di 30 €. Dhl distingue poi tra i traporti internazionali via terra e quelli via aerea: nel primo caso rimborsa la cifra minore tra il valore del pacco e 10 €, fino a un massimo di 80 €; nel secondo caso tra il valore del contenuto e 20 kg, fino a un massimo di 80€.

Tnt

Tnt, come Dhl, distingue tra trasporto nazionale e internazionale. Se il pacco è stato consegnato in ritardo, smarrito o rovinato, è rimborsato per 1€ ogni kg di merce, nel primo caso. Per la spedizione internazionale via terra rimborsa 10 € per ogni kg di merce, per danneggiamento o perdita e in caso di ritardo, invece, restituisce il totale del costo della spedizione. Per quanto riguarda i trasporti internazionali via aerea, il rimborso per danno, perdita o ritardo è pari a 20 € per ogni kg del pacco.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube