Politica | News

Caos alla Camera sul voto allo stato di emergenza

6 Ottobre 2020 | Autore:
Caos alla Camera sul voto allo stato di emergenza

Manca per due volte il numero legale in Aula: rinviato a domani il via libera alla proroga chiesta dal Governo. Meloni: «Maggioranza in frantumi».

Mentre il ministro della Salute, Roberto Speranza, replica al Senato il discorso tenuto questa mattina alla Camera sulla proroga dello stato di emergenza Covid, a Montecitorio succedeva l’incredibile: il voto alla risoluzione presentata dal ministro Speranza è dovuto slittare a domani per mancanza del numero legale.

Assenti al momento cruciale 41 deputati della maggioranza, in isolamento fiduciario dopo i due casi di positività registrati ieri ed il conseguente avvio del protocollo di sicurezza.

Ad una seconda chiamata, il numero legale è mancato per 8 voti. A quel punto, il voto sulla risoluzione relativa alla proroga dello stato di emergenza è stato rimandato a domani.

Si tratterebbe, dunque, di un problema tecnico e non politico, almeno secondo quanto dichiarato da Roberto Giachetti, di Italia Viva. Non è così per l’opposizione, che ha colto la palla al balzo per puntare il dito contro la maggioranza. La Lega ha esultato al punto di essere richiamata dal vicepresidente della Camera, il renziano Ettore Rosato.

Per la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, «alla Camera sinistra e Cinquestelle non riescono a garantire il numero legale nel voto sulla loro risoluzione sulle misure di contenimento del coronavirus, nella quale hanno ingannevolmente inserito – attacca Meloni – anche la proroga dello stato di emergenza. È questa maggioranza in frantumi che dovrebbe gestire l’aumento dei contagi, le risorse del Recovery Fund, la stagione complessa che stiamo affrontando?».



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube