Lavoro: con Covid più stress per 70%, maggioranza confida in aiuto robot e intelligenza artificiale

8 Ottobre 2020
Lavoro: con Covid più stress per 70%, maggioranza confida in aiuto robot e intelligenza artificiale

Roma, 7 ott. (Adnkronos/Labitalia) – Il 2020 è stato l’anno più stressante di sempre per i lavoratori di tutto il mondo e le persone desiderano essere aiutate anche con strumenti che usano l’intelligenza artificiale. E’ ciò che emerge da un nuovo studio di Oracle e Workplace Intelligence, una società di consulenza e ricerca per le risorse umane. La ricerca condotta, che ha coinvolto oltre 12.000 persone (dipendenti, manager, leader delle risorse umane e alti dirigenti in 11 paesi del mondo, compresa l’Italia), ha rilevato che la pandemia Covid-19 ha aumentato lo stress, l’ansia e il rischio di burn-out sul posto di lavoro per le persone di tutto il mondo; emerge, inoltre, che chi si trova difficoltà preferirebbe rivolgersi a ‘bot’ potenziati dall’intelligenza artificiale, invece che ad altre persone.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube