Coronavirus: malati cancro più resistenti? La risposta dei dottori anti-bufale

9 Ottobre 2020
Coronavirus: malati cancro più resistenti? La risposta dei dottori anti-bufale

Roma, 9 ott. (Adnkronos Salute) – “Un’ipotesi interessante, ma che ha certamente bisogno di conferme”. A fare chiarezza sulla notizia secondo cui alcuni tipi di tumore produrrebbero sostanze protettive nei confronti del Sars-CoV-2 è la nuova scheda di ‘Dottoremaeveroche’, il sito anti-bufale della Federazione degli Ordini dei medici. Ma davvero le persone con questi tumori sono più protette nei confronti della Covid-19? “Primo, in un contesto di complessiva incertezza riguardo le conoscenze su Covid-19, la ricerca sta progredendo e sta mettendo a fuoco le prove più rilevanti. Secondo, le persone che soffrono di cancro sono generalmente più vulnerabili. Terzo, parlare di maggiore protezione è attualmente improprio, perché potrebbe creare false aspettative in persone indubbiamente più fragili della media – affermano da Dottoremaeveroche – Pertanto, le persone malate di tumore dovrebbero scrupolosamente seguire ogni possibile precauzione per prevenire il contagio”.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube