Cronaca | News

Covid, il nuovo Dpcm tra oggi e domani: cosa cambia

12 Ottobre 2020 | Autore:
Covid, il nuovo Dpcm tra oggi e domani: cosa cambia

Quarantena, mascherine, locali pubblici, attività motoria o sportiva, trasporti: le novità previste dal decreto in arrivo.

Forse questa sera, al massimo domani, verrà firmato il nuovo Dpcm che entrerà in vigore il 15 ottobre con le misure di contrasto all’emergenza Covid. Alcuni dei provvedimenti sono già stati decisi nel vertice tra il ministro della Salute, Roberto Speranza, ed il Comitato tecnico scientifico. Altre devono essere perfezionate nell’incontro previsto per le prossime ore tra rappresentanti del Governo e delle Regioni e da un nuovo summit degli esperti del Cts. Queste le principali novità del testo che attende la firma del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Quarantena ridotta

Passa da 14 a 10 giorni la durata della quarantena per chi è stato a contatto con una persona positiva al coronavirus. L’Italia si allinea così ad alcuni Paesi europei in cui è già stata decisa la riduzione dell’isolamento.

Inoltre, per essere dichiarato negativo dopo la positività basterà il risultato di un tampone anziché due, come previsto invece finora.

Divieto di fare feste

Il ministro Speranza ha confermato ieri sera, nel corso della trasmissione di Rai 3 Che tempo che fa, l’intenzione di vietare le feste pubbliche o private, anche nelle case. Significa, ad esempio, che non si potrà chiamare parenti e amici per festeggiare un compleanno o invitare delle persone a pranzo o a cena. In altre parole, il Governo preferirebbe vietare le feste del tutto anziché porre un tetto massimo di ospiti. Lo stesso Speranza ha ammesso la difficoltà di effettuare dei controlli nelle abitazioni e si affida al «senso di responsabilità» degli italiani.

Mascherine per attività motoria

Dopo un piccolo «giallo» su una circolare firmata dal Viminale sabato sera e diffusa ieri pomeriggio con margini per una dubbia interpretazione, lo stesso ministero dell’Interno ha chiarito successivamente che non ci sarà l’obbligo di mascherina per chi fa jogging o footing. In sostanza, l’obbligo sussiste per l’attività motoria intesa come «la mera passeggiata e non la corsa, anche quella svolta con finalità amatoriali, in quanto riconducibile ad attività sportiva». Niente mascherina anche per chi fa attività sportiva in bicicletta. Il tutto purché venga mantenuta la distanza minima di sicurezza.

Resta obbligatorio indossare il dispositivo all’aperto o al chiuso e durante tutta la giornata, con rare eccezioni (bambini sotto i sei anni, persone con patologie che non consentono l’uso prolungato della mascherina, ecc.). I trasgressori rischiano una multa da 400 a 1.000 euro.

Sport di gruppo

L’orientamento del Governo è quello di vietare le partitelle di calcio, calcetto, basket o di altri sport di gruppo a livello amatoriale. Nessuna misura prevista, dunque, sullo sport professionistico.

Locali pubblici

Prevista, ma ancora da confermare, la chiusura di bar, ristoranti ed altri locali pubblici entro le 24. Sarà vietato sostare davanti all’ingresso dalle 21 alle 6. Si potrà restare fuori solo per consumare al tavolino, non in piedi. Stop anche alla vendita di alcolici dalle 22.

Trasporto pubblico

Possibile riduzione della capacità massima consentita in metrò, tram o bus, attualmente prevista all’80%. Per contro, potrebbe essere aumentata quella dei treni ad alta velocità, oggi stabilita al 50%.



2 Commenti

  1. La GST VIRTUAL BANK HA COMMISSARIATO LO STATO ITALIA, ma questo Giuseppino e company non lo comunicano alla popolazione, L’oms ha chiesto di non fare i lok dawn e anche questo non viene comunicato alla popolazione.
    sONO ARRIVATI AL CAPOLINEA E SE NON SCENDONO VERRANNO BUTTATI GIù DA TRENO

    1. Questi andranno avanti finchè il gregge rincojonito dai tiggì e dalla telemerdavisione in generale, non si deciderà a svegliarsi, ma questo in caprolandia (itaGlia) non accadrà mai!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube