Se l’ex vive con figli, la casa è al sicuro

12 Ottobre 2020 | Autore:
Se l’ex vive con figli, la casa è al sicuro

Il provvedimento di assegnazione dell’immobile è opponibile ad un’eventuale richiesta di terzi se c’è da tutelare l’interesse della prole.

Nessuno può pretendere di entrare in possesso di un immobile in cui abita un genitore separato o divorziato con i figli. La normativa, infatti, prevede, per quanto riguarda il godimento della casa familiare, la priorità all’interesse dei figli e stabilisce, inoltre, che il provvedimento di assegnazione sia trascrivibile e opponibile a terzi. Significa che non è possibile acquistarla o pretenderla in alcun modo, anche quando di mezzo c’è un’eventuale ipoteca.

Infatti, come si legge in una recente sentenza del tribunale di Trani [1], il provvedimento di assegnazione della casa familiare trascritto prima dell’iscrizione di ipoteca è opponibile all’acquirente in base al Codice civile, purché si debba tutelare l’interesse dei figli. Nel momento in cui i ragazzi diventano maggiorenni ed autosufficienti da un punto di vista economico, il terzo può presentare richiesta di entrare in possesso dell’immobile per la sopravvenuta inefficacia dell’assegnazione [3].


note

[1] Trib. Trani sent. n. 854/2020.

[2] Art. 337-sexie cod. civ.

[3] Cass. sent. n. 1744/2018.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube