Cronaca | News

Covid, Conte: non si esclude qualche lockdown territoriale

12 Ottobre 2020 | Autore:
Covid, Conte: non si esclude qualche lockdown territoriale

Il premier: se la situazione lo richiede, chiusure locali o regionali ma escludo quella generalizzata. Oggi, l’incontro con le Regioni in vista del nuovo Dpcm.

Misure restrittive sì, ma non al punto di arrivare ad un lockdown generalizzato come quello della scorsa primavera. È la previsione del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a proposito dell’attuale situazione del Covid in Italia e del nuovo Dpcm su cui dovrebbe mettere la firma nelle prossime ore.

Da Taranto, dove ha inaugurato il cantiere del nuovo ospedale ed un corso di laurea in Medicina, il premier rassicura gli italiani: «Escluderei un nuovo lockdown e lo diciamo a ragion veduta perché abbiamo lavorato proprio per evitarlo», commenta. «Siamo molto avanti, stiamo facendo un numero impressionante di test, potremo ridurre anche la quarantena, introdurre nuovi test. Abbiamo adottato tutte le misure necessarie. Se poi questa curva dovesse proprio risalire – avverte, però, Conte – possiamo prevedere qualche lockdown circoscritto territorialmente, ma non più generalizzato su tutto il territorio nazionale».

Rientrato da Taranto, il premier partecipa oggi alla cabina di regia con i ministri degli Affari regionali, Francesco Boccia, e della Salute, Roberto Speranza, insieme ai rappresentanti delle Regioni, delle Province e dei Comuni sulle misure anti- Covid in vista del Dpcm che entrerà in vigore il 15 ottobre.



4 Commenti

  1. Immagino che Campania e Lombardia saranno i primi a chiudere le regioni. I casi lì sono in aumento. I numeri sono di nuovo preoccupanti e penso che la scelta migliore sia proprio impedire i viaggi interregionali giustamente.

  2. Ci siamo dimenticati i danni dell’esodo dal Nord al Sud? Per me, se chiudono le regioni fanno bene. Anche se ormai tutta l’Italia ha numeri in aumento. Sinceramente, il rischio di ammalarsi è diventato ancora più alto e non bisogna prendere la situazione sottogamba. Nella speranza che la gente sia coscienziosa, mi auguro che tutto questo finisca il prima possibile.

  3. Ma con un lockdown territoriale mi auguro che non chiudano di nuovo alcune attività tipo estetisti e parrucchieri. Io penso proprio che possiamo abbassare la saracinesca definitivamente se ci causate altre perdite e non escludiamo che andremo stavolta a lavorare per le case delle nostre clienti.

  4. Qui, vogliono incrinare la nostra economia o salvarci la vita? Io ancora non ho capito la tattica del Governo e mi auguro che con il nuovo dpcm in arrivo facciano scelte che abbiamo un minimo di raziocinio e soprattutto che i vari punti siano chiari e non pieni di frasette che vanno interpretate per cui chi la dice cotta e chi la dice cruda.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube