Cronaca | News

Covid: nel nuovo Dpcm stretta sui tifosi negli stadi

12 Ottobre 2020 | Autore:
Covid: nel nuovo Dpcm stretta sui tifosi negli stadi

Ingresso consentito a 500 spettatori all’aperto e a 100 al chiuso. Allenamenti a porte chiuse. Vietati gli sport di contatto.

Si dimezza l’ingresso dei tifosi negli stadi, comprese la serie A, la Champions League e l’Europa League. Ma anche per le partite di basket o pallavolo delle massime categorie. Nel nuovo Dpcm, di cui si attende nelle prossime ore la firma del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ci dovrebbe essere una stretta sul numero degli spettatori che possono assistere agli eventi sportivi.

Secondo l’agenzia Adnkronos, che ha visionato il testo, «per gli e le competizioni sportive riconosciuti dal Comitato olimpico nazionale italiano (Coni), dal Comitato italiano paralimpico (Cip) e dalle rispettive federazioni, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali, è consentita la presenza di pubblico, con il numero massimo di 500 spettatori per manifestazioni sportive all’aperto e di 100 spettatori per manifestazioni sportive in luoghi chiusi, esclusivamente negli impianti sportivi nei quali sia possibile assicurare la prenotazione e assegnazione preventiva del posto a sedere, con adeguati volumi e ricambi d’aria».

Il tutto, si legge ancora, «a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia frontalmente che lateralmente, con obbligo di misurazione della temperatura all’accesso e l’utilizzo della mascherina a protezione delle vie respiratorie, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva, enti organizzatori».

Inoltre, «le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra, sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni Sportive Nazionali». Nel testo delle proposte per il nuovo Dpcm è anche specificato il divieto di «svolgimento degli sport di contatto».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

3 Commenti

  1. Io sono un patito di calcio. Portavo allo stadio anche la mia ragazza. Da quando è uscita questa storia della pandemia, sinceramente stiamo evitando di andare per evitare casini e rischi. La mia squadra del cuore la seguo sempre e comunque anche a distanza. Evito di correre inutili rischi anche perché per tutta l’estate abbiamo anche evitato di farci una vacanza per paura di contagiarci e trasmettere il virus alle nostre famiglie. Per ora, ci accontentiamo della tv

  2. Ci sono stati un sacco di casi di Coronavirus anche nel mondo del calcio. Tutte quelle persone al chiuso mi preoccupano anche se ci sarà il distanziamento. Poi, come io non tollero la mascherina, immagino sia lo stesso per gli altri quindi magari qualcuno la toglie per un attimo, magari starnutisce e ti infetta. E cosa gli vai a dire. Per questo motivo non vado nemmeno al cinema ed evito gli spazi chiusi. Finora, anche per andare a mangiare nei ristoranti e nelle pizzerie siamo stati all’aperto…Ora, vedremo come andranno le cose e ci adeguiamo

  3. Sarà dura la stretta dei tifosi negli stadi… Però credo sia una decisione saggia e necessaria perché non si può rischiare di creare assembramenti e mettere in una posizione scomoda sia l’organizzazione che i tifosi che vogliono seguire la loro squadra. Quindi, andando vedendo, valuteremo se è il caso di seguire in presenza le partire oppure è la volta buona che dico a mia moglie di abbandonare questa fissazione per il pallone così è contenta

Rispondi a Pasquale Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube