Imu sulla prima casa: l’Ue chiede di togliere l’esenzione

17 Ottobre 2020 | Autore:
Imu sulla prima casa: l’Ue chiede di togliere l’esenzione

Il commissario Gentiloni: reintrodurre l’imposta a carico delle famiglie con reddito più alto per abbassare le tasse sul lavoro.

Togliere l’esenzione Imu sulla prima casa per recuperare un po’ di soldi da investire sul lavoro. È la proposta avanzata dal commissario europeo per gli Affari economici, l’italiano Paolo Gentiloni, rispondendo ad un’interrogazione dell’eurodeputata leghista Silvia Sardone a proposito di eventuali modifiche previste dall’Unione europea sul fronte delle tasse sugli immobili.

A domanda, risposta. Ed ecco quella di Gentiloni: «L’analisi del sistema fiscale italiano – spiega il commissario – dimostra che, abolendo l’esenzione dell’Imu sull’abitazione principale (con diversi gradi di progressività) e utilizzando le entrate supplementari per ridurre la tassazione sul lavoro, si fornirebbero maggiori incentivi a lavorare, determinando ripercussioni positive sulla crescita economica».

L’ex presidente del Consiglio ha ricordato le raccomandazioni già fatte dall’Ue all’Italia sulla tassazione degli immobili tra il 2012 e il 2019, quindi nel lasso di tempo che comprende anche il periodo in cui Gentiloni occupava la poltrona di premier a Palazzo Chigi (dicembre 2016 – giugno 2018). Indicazioni, sottolinea il commissario, «che consigliavano di trasferire il carico fiscale dal lavoro verso imposte meno penalizzanti per la crescita, come quelle sul patrimonio». Obiettivo, insiste Gentiloni, che andava raggiunto «con la reintroduzione dell’imposta sulla prima casa a carico delle famiglie con reddito elevato». Il tutto, precisa, «senza imposte patrimoniali aggiuntive».

Perplessa, per non dire infastidita, la reazione di Confedilizia: «È disarmante – scrive in una nota il presidente Giorgio Spaziani Testa – continuare a leggere, nei documenti della Commissione europea, l’invito all’Italia ad aumentare la già spropositata tassazione patrimoniale sugli immobili».



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube