Covid, 70% ricoverati è maschio: studi su farmaci anti-calvizie e cancro

17 Ottobre 2020
Covid, 70% ricoverati è maschio: studi su farmaci anti-calvizie e cancro

Roma, 17 ott. (Adnkronos Salute) – Gli uomini sono le vittime preferite di Covid-19: rappresentano il 70% dei ricoveri. Questo dato ha indotto i ricercatori a pensare che la maggiore facilità di contrarre l’infezione possa dipendere dalla presenza di più elevati livelli di androgeni, cioè gli ormoni sessuali maschili. Ecco perché molti studi stanno valutando la possibilità di intervenire attraverso gli stessi trattamenti ormonali usati normalmente contro il tumore della prostata e la calvizie, per contrastare l’infezione e l’evolversi della malattia. Proprio queste terapie anti-androgeniche, a cui di solito si ricorre in caso di cancro della prostata o di alopecia, potrebbero dunque rivelarsi decisive per contenere la malattia. Una conferma di arriva da uno studio italiano – pubblicato a fine agosto su ‘Annals of Oncology’- che ha analizzato più di 9mila pazienti ricoverati in Veneto.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube