Diritto e Fisco | Articoli

Incidente stradale: chi risarcisce i danni se il veicolo non è assicurato

8 Dicembre 2013 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 8 Dicembre 2013



Come si ottiene il risarcimento del danno nel caso in cui la macchina che ha provocato l’incidente non è assicurata?

4 milioni: è questo il numero dei veicoli che circolano sulle nostre strade senza assicurazione e, quindi, violando la legge [1]. La possibilità di incappare in un sinistro stradale con una di queste vetture, quindi, è particolarmente elevata. Che fare, dunque, in questi casi?

Quando l’incidente stradale è causato da un veicolo non assicurato il risarcimento dei danni è corrisposto dal Fondo di garanzia per le vittime della strada.

Il Fondo di garanzia per le vittime della strada è un Ente al quale richiedere il risarcimento dei danni in alcuni casi specifici [2]. Tra questi casi c’è quello dell’incidente procurato dal veicolo non assicurato.

Nel momento in cui si verifica l’incidente è preferibile, se possibile, segnare la targa del veicolo “pirata” e richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine. Il loro verbale sarà molto importante per poter ottenere il risarcimento da parte del Fondo.

Nell’ipotesi di incidente procurato da veicolo non assicurato, il Fondo dovrà risarcire sia i danni subiti dal vostro veicolo, sia i danni alla vostra persona.

Il Fondo opera attraverso determinate Compagnie Assicurative, alle quali va indirizzata la richiesta di risarcimento danni. La Compagnia Assicurativa alla quale scrivere cambia in base al luogo in cui si è verificato l’incidente.

La stessa richiesta di risarcimento dovrà pervenire anche alla Consap, che gestisce il Fondo di garanzia delle vittime della strada.

La richiesta di risarcimento deve contenere con precisione i dati anagrafici delle persone coinvolte, gli estremi dei veicoli, la dinamica del sinistro, la descrizione dei danni e i documenti relativi agli stessi, l’indicazione di eventuali testimoni, delle Forze dell’Ordine e l’indicazione del luogo in cui si trova il veicolo danneggiato. Per essere sicuri che la richiesta sia completa di ogni elemento conviene rivolgersi a un avvocato.

La richiesta di risarcimento dev’essere spedita con raccomandata a/r il prima possibile, per evitare di incorrere nella prescrizione (due anni) del diritto al risarcimento [2].

Si può agire in tribunale se dopo 60 giorni dalla richiesta, non si ottiene il risarcimento del danno.

note

[1] Ricerca condotta dall’Aci e dall’Ania.

[2] Art. 283, D.Lgs. n. 209/2005.

[3] Art. 2947 cod. civ.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

2 Commenti

  1. Egr. Avv. cosa accade nel caso in cui viaggio come trasportato a bordo di un veicolo non assicurato e vengo investito da un altro veicolo regolarmente assicurato. Mi è stato riferito che in virtù dell’art. 141 del codice delle assicurazioni dovrei rivolgermi al Fondo. Mi sembra ingiusto, visto che il conducente del motoveicolo sul quale viaggiavo, e che ripeto era privo di copertura assicurativa invece, è già stato risarcito dalla compagnia dell’auto.
    Grazie

  2. Egr. Avv.to ho avuto un incidente con la mia macchina regolarmente assicurata, contro un Piaggio 125 senza copertura assicurativa, trasportavo nella mia macchina 2 amici, la persona accanto a me che guidavo, non ha riportato ferite, mentre la mia amica seduta posteriormente, accanto allo sportello destro, è stata ferita dalla botta fortissima e dai vetri rotti, il veicolo veniva a forte velocità. Sono intervenute le Autorità, che hanno svolto lavoro di routine, mentre la mia amica veniva trasportata in ospedale con ambulanza. ( codice giallo).. Vorrei chiederle chi pagherà i danni della mia macchina? ( 6 mesi)) e i danni alla mia amica? Grazie se vorrà darmi una risposta.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI