Politica | News

Manovra, la promessa di Conte: nessun aumento di tasse

19 Ottobre 2020 | Autore:
Manovra, la promessa di Conte: nessun aumento di tasse

Il premier presenta insieme al ministro Gualtieri il pacchetto per il 2021: «Così restituiremo fiducia al Paese». Ecco le misure previste.

«La manovra ha un’impostazione di forte espansione, non prevediamo aumenti di tasse, una scelta precisa e un impegno politico perseguito fino all’ultimo». È la promessa solenne di Giuseppe Conte durante la conferenza stampa in cui oggi ha presentato insieme al ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, la manovra per il 2021. E affinché il messaggio sia forte e chiaro, il premier lo ribadisce: «Non prevediamo aumenti di tasse nonostante la grave recessione».

L’importo complessivo, ha spiegato Conte è di 39 miliardi di euro, 24 miliardi per la legge di Bilancio e 15 vengono collegati al programma Next Generation Eu. Duplice l’obiettivo dichiarato dal capo del Governo: «Dare sostegno e rilancio all’economia del Paese e restituire fiducia e sviluppo».

Gli strumenti per raggiungere questi due traguardi sono quelli già anticipati dopo il Consiglio dei ministri tenuto nella notte tra sabato e domenica. «Abbiamo posto un primo tassello per la riforma fiscale grazie all’assegno unico», spiega il premier. «Abbiamo stanziato 5,6 miliardi per il prossimo anno e portato a regime il taglio del cuneo fiscale. Per i prossimi mesi ci affideremo a una legge delega per ridefinire le modalità di riscossione e riformare il processo tributario. Vogliamo realizzare un intervento complessivo che riguarda anche l’Irpef e la riforma delle aliquote. Per questo, stanzieremo 8 miliardi».

L’assegno unico entrerà in vigore il 1° luglio 2021 e garantirà – secondo il ministro Gualtieri – 200 euro per figlio ad ogni famiglia.

C’è, poi, il piano cashless creato per ridurre al massimo l’uso dei contanti e premiare i pagamenti con moneta elettronica. «Partirà già da dicembre – conferma Conte – per un sistema più digitale e trasparente con vantaggi sia per i consumatori che per i commercianti. Consentirà a tutti gli acquirenti che acquistano con carte e app rimborsi sino al 10%, con un super cashback fino a 3mila euro per chi userà la carta e con la lotteria degli scontrini, senza svantaggiare chi, per ragioni personali, resta legato all’uso del contante».

Confermato anche l’azzeramento contributivo totale per tre anni alle aziende che assumeranno giovani under 35 ed uno sconto fiscale per le imprese del Mezzogiorno.

Quanto alla proroga della cassa integrazione Covid per il 2021, Gualtieri ha precisato che la fruizione sarà legata all’entità delle perdite di fatturato. Inoltre, il ministro dell’Economia ha aggiunto che le aziende beneficiarie del trattamento di cassa Covid non potranno licenziare. Prorogate al 30 giugno, invece, le moratorie di mutui e prestiti.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube