Cronaca | News

Covid: i lockdown in arrivo nelle grandi città

22 Ottobre 2020 | Autore:
Covid: i lockdown in arrivo nelle grandi città

Almeno quattro capoluoghi nel mirino del Governo: si valuta la chiusura mirata. Via da oggi al coprifuoco nelle regioni. Nel weekend, un nuovo Dpcm.

Le grandi città sono a rischio e il Governo sta valutando con alcuni sindaci di istituire un lockdown pressoché totale dove serve, consentendo di uscire di casa solo per andare a scuola o al lavoro. E, ovviamente, per motivi di salute o di urgente necessità, come andare a fare la spesa, andare in farmacia, fare una visita medica. Il concetto è lo stesso della scorsa primavera, ma riguarda solo i luoghi maggiormente colpiti dalla pandemia Covid.

Nel mirino Milano, Roma, Napoli e Genova. Qui, i numeri dei contagi sono molto alti e, soprattutto, le strutture sanitarie si trovano al limite. Le misure che si stanno valutando sono, al momento, tre. La prima, un coprifuoco serale e notturno che potrebbe anche iniziare alle 20. Se ciò non bastasse, si arriverebbe al citato lockdown. In ultima istanza, si chiuderebbero le frontiere tra le regioni interessate (Lombardia, Lazio, Campania, Liguria). Non è detto che in un secondo momento queste misure vengano allargate ad altri capoluoghi come Torino, Bari e Palermo.

In tre di questi territori è già stata approvata un’ordinanza restrittiva che costringe i cittadini a rientrare a casa ad una certa ora e a non uscire prima dell’alba. Oggi, è entrata in vigore quella della Lombardia, che impone il coprifuoco dalle 23 alle 5 fino al 13 novembre. In quel periodo, inoltre, i centri commerciali resteranno chiusi il fine settimana, con la sola eccezione dei negozi che vendono generi alimentari, prodotti per gli animali domestici, cosmetici, prodotti per l’igiene personale e della casa e piante e fiori. Rimangono aperti anche farmacie, parafarmacie, tabaccherie e rivendite di monopoli. I locali pubblici dovranno chiudere dalle 23 alle 5 e non potranno servire al banco dopo le 18. Da quest’ora, inoltre, non si potranno consumare cibi o bevande nei luoghi pubblici all’aperto.

Domani sarà il turno di Campania e Lazio. In quest’ultima regione, il governatore Nicola Zingaretti ha disposto il coprifuoco dalle 24 alle 5 del mattino. Le misure sono analoghe a quelle della Lombardia.

Altri provvedimenti simili dovrebbero arrivare a breve in Toscana, Umbria e Puglia. Ma gli interventi delle Regioni non sarebbero in grado di evitare un nuovo Dpcm, che il Governo avrebbe intenzione di presentare fra tre giorni. Il decreto dovrebbe disporre la chiusura di palestre e piscine, un coprifuoco serale in tutto il Paese, la chiusura dei centri commerciali nel fine settimana (lasciando aperti i negozi di prima necessità, come i supermercati) e ulteriori limiti ai circoli sportivi.

Tutto ciò di fronte ad una previsione di oltre 20mila contagi al giorno da qui a breve, poco al di sotto della soglia dei 30mila che porterebbe l’Italia dritta dritta al lockdown totale.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube