HOME Articoli

Le Guide Come annullare il fermo amministrativo sui veicoli strumentali alla professione o all’azienda

Le Guide Pubblicato il 10 dicembre 2013

Articolo di




> Le Guide Pubblicato il 10 dicembre 2013

Il contribuente può ottenere l’annullamento del fermo amministrativo se dimostra che il veicolo serve per l’attività aziendale o la sua professione.

 

Il fermo amministrativo imposto sui veicoli aziendali o su quelli utilizzati dal professionista per lavoro può essere illegittimo e il contribuente può chiederne l’annullamento.

Il fermo amministrativo è un provvedimento “cautelare” con il quale l’Amministrazione finanziaria blocca la circolazione di un veicolo a motore di proprietà del contribuente inadempiente. Il fermo è, infatti, disposto qualora il contribuente non abbia provveduto al pagamento delle imposte dovute (o degli oneri previdenziali) entro sessanta giorni dalla regolare notifica della cartella esattoriale o di almeno novanta giorni dalla regolare notifica dall’avviso di accertamento esecutivo.

Prima dell’esecuzione del fermo, deve essere notificato al debitore un preavviso di fermo, con l’avvertimento che se questi non adempirà entro trenta giorni [1] il fermo sarà esecutivo.

Solo in caso di debiti fino a 2mila euro, prima di disporre il fermo, l’agente della riscossione deve inviare per posta ordinaria al debitore due solleciti di pagamento (il secondo decorsi almeno sei mesi dal primo).

Non sempre, nonostante la regolarità della procedura, il fermo amministrativo imposto sul veicolo è legittimo. Particolare è il caso dei veicoli aziendali (per esempio automezzi di un’impresa edile) o comunque dei veicoli che vengono utilizzati dal professionista per lavoro.

In passato era possibile ottenere l’annullamento del fermo se si dimostrava che il veicolo sul quale esso era stato imposto era “indispensabile” per l’azienda o la professione del contribuente, al punto che non era possibile proseguire l’attività lavorativa a causa del blocco del veicolo stesso.

Oggi, invece, grazie alle novità introdotte dal decreto del fare [2], non è più necessario provare l’indispensabilità del veicolo bensì è sufficiente la sua “strumentalità” alla professione o impresa svolta dal contribuente per ottenere l’annullamento del fermo.

Il fermo sul bene dovrebbe essere illegittimo perché non consentirebbe al contribuente di svolgere il proprio lavoro in modo adeguato con conseguente rallentamento dell’impresa, perdita della clientela, ecc.

Si tratta dunque di ipotesi in cui il mezzo bloccato abbia una certa rilevanza nell’attività lavorativa del contribuente e sia più opportuno tutelare il principio di continuità dell’azienda rispetto all’esigenza cautelare dell’Amministrazione. Ciò anche perché dal punto di vista logico, se il debitore perde capacità lavorativa e guadagni a causa del blocco dei veicoli, più difficilmente potrà adempiere i propri obblighi verso il Fisco [2].

Ma come si fa a dimostrare la strumentalità?

La dimostrazione dell’ utilizzo strumentale del veicolo può avvenire attraverso prove documentali che dimostrino il legame tra il bene e l’azienda/professione, quindi: copia della fattura di acquisto del mezzo, libro contabile, registro dei beni ammortizzabili (o registro degli acquisti) ove sia riscontrabile la presenza del veicolo quale ammortizzabile (o già ammortizzato).

Il contribuente che voglia ottenere l’annullamento del fermo imposto sul bene strumentale deve recarsi entro e non oltre trenta giorni dalla notifica del preavviso di fermo presso i locali dell’Agente di riscossione dimostrando che il bene è strumentale all`attività imprenditoriale o professionale.

In particolare, egli deve presentare un’istanza di annullamento indicante le effettive esigenze operative del mezzo, corredata dalle prove documentali che attestino la strumentalità di quest’ultimo.

note

[1] Prima del decreto del fare il termine era di 20 giorni.

[2] D. L. 69/2013, articolo 52, comma 1, lettera m-bis.

[2] Comm. Trib. Reg. Lombardia, sent. n. 131/2013.

Autore foto: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

7 Commenti

  1. Il veicolo sottoposto a fermo amministrativo è in uso ad una persona con disabilità, per cui il mezzo serve per il trasporto del titolare presso gli ospedali e le visite periodiche di controllo, come si può fare per ottenere lo svincolo dell’autoveicolo? come bisogna procedere?
    Ringrazio anticipatamente per una risposta esaustiva.

  2. Purtroppo pur dimostrando entro i termini la strumentalità del veicolo, mi hanno iscritto il Fermo, liquidandomi con una raccomandata con scritto che per loro non i termini per bloccarlo.,
    Ma io dico: se c’è una legge ben precisa e dopo loro fanno quello che vogliono, a cosa serve?
    Si può fare ricorso ad un Fermo amministrativo già iscritto?

  3. Per presentare l’istanza di annullamento del Fermo Amministrativo esiste un apposita modulistica oppure bisogna produrre tutta la documentazione in autonomia?

    Grazie

  4. Buonasera,
    Avrei bisogno di una consulenza: ho ricevuto un preavviso di fermo amministrativo da parte di Equitalia il 29 aprile 2016.
    Io sono un’agente di commercio e vorrei dimostrare che il mezzo è indispensabile allo svolgimento del mio lavoro.
    Esiste una documentazione specifica da compilare per poter evitare il fermo e che cosa serve per poter dimostrare la necessità del mezzo?.
    Grazie per un’eventuale risposta
    Cordiali saluti
    Massimo Rosa

    1. Ciao anch’io sono nella tua stessa situazione.
      Ti ha risposto qualcuno in merito alla tua domanda?
      Grazie in anticipo,aspetto tue
      Ferdinando Cacace

  5. BUONA SERA,
    AVREI BISOGNO DI UNA INFORMAZIONE: A SEGUITO DI UN FERMO AMMINISTRATIVO SU DI UN BENE STRUMENTALE, POSSO PRESENTARE APPOSITA DOCUMENTAZIONE TRAMITE EMAIL O TRAMITE FAX ALL’ENTE INTERESSATO? GRAZIE
    SALUTI
    GENEROSO

  6. Buonasera ho bisogno di una vostra consulenza.Ho un fermo amministrativo datato 22/09/2006 su auto utilizzata per lavoro sono un agente di commercio.
    Cosa posso fare per ottenere l’annullamento.
    Saluti e grazie
    Ferdinando Cacace

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI