Diritto e Fisco | Articoli

Reddito di cittadinanza: requisiti necessari

31 Ottobre 2020
Reddito di cittadinanza: requisiti necessari

Con me e mia moglie coabitano mia figlia (non sposata, priva di reddito e nullatenente) e mio nipote (8 anni) e fanno parte del mio stato di famiglia. Il compagno risiede in altra città ed attualmente è privo di reddito e nullatenente. il compagno nella dichiarazione dell’Isee ha indicato anche mia figlia e mio nipote, considerandoli unico nucleo familiare. Può richiedere il Reddito di cittadinanza oppure è necessario che mia figlia e mio nipote abitino in appartamento diverso dall’attuale anche se  diverso da quello abitato dal proprio compagno?

Il Reddito di cittadinanza si basa su due concetti: quello di nucleo familiare e quello di situazione economica equivalente.

Con riguardo al primo, l’art. 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n.159/2013, regolamento attuativo della riforma introdotta con l’articolo 5 del Dl 201/2011, stabilisce che il nucleo familiare può essere costituito:

  • da chi risulta fiscalmente a carico di una persona, anche se non convivente;
  • da tutti i componenti di una famiglia anagrafica (parenti, coniugi, conviventi more uxorio), come risulta iscritta all’ufficio anagrafe del comune di residenza, conviventi sotto lo stesso tetto.

Nel Suo caso, rientreremmo nella prima ipotesi, visto che il compagno ha dichiarato Sua figlia e Suo nipote nello stesso nucleo familiare, seppur non conviventi.

Con riguardo al secondo concetto, la situazione economica equivalente (Isee) è stata istituita dall’articolo 1-bis, comma 1, del Dpcm n. 221/1999: ciascun soggetto può appartenere ad un solo nucleo familiare, con ciò intendendosi la famiglia anagrafica, composta da tutte le persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione o tutela o da vincoli affettivi, coabitanti e aventi dimora abituale nello stesso comune.

E anche qui, alla luce del legame affettivo, rientreremmo nel concetto di situazione economica equivalente.

Ebbene, quello che occorre fare affinché il compagno di Sua figlia possa risultare unico membro del proprio nucleo familiare è far rientrare Sua figlia e Suo nipote all’interno del Suo nucleo familiare originario, al fine da far risultare questi virtualmente a Suo carico.

Non sarà, quindi, necessario modificare l’attuale residenza, né cambiare abitudini di vita.

Discorso diverso sarebbe stato se Sua figlia e Suo nipote avessero convissuto col compagno. In quel caso, per vincere la presunzione di solidarietà economica tra questi, Sua figlia avrebbe dovuto trasferire la propria residenza presso di Lei e, almeno in un primo momento, avrebbe dovuto pure vivere presso di Lei, almeno fino ad avvenuti controlli dei vigili urbani.

C’è da dire, pure, che – se Sua figlia e Suo nipote non percepiscono redditi di alcuna natura – allora il Suo compagno potrà richiedere comunque il Reddito di cittadinanza, se:

  • non supera il limite ISEE di € 9.360 euro,
  • non ha un patrimonio finanziario superiore ai € 6.000,00,
  • non ha un valore del reddito familiare superiore a € 6.000,00 annui, che viene maggiorato di 0,4 punti per la presenza di Sua figlia e di 0,2 punti per la presenza di Suo nipote minorenne.

In sintesi, se il compagno di Sua figlia ha un reddito sotto soglia, la presenza di altri componenti privi di reddito non può influire negativamente.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Salvatore Cirilla



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube