Diritto e Fisco | Articoli

Multa con telelaser non segnalato: è valida?

26 Dicembre 2020 | Autore:
Multa con telelaser non segnalato: è valida?

Il cartello di avviso della presenza dell’apparecchio sulla strada è necessario, ma il verbale può omettere di riportare questa circostanza.

Hai beccato una multa per eccesso di velocità, rilevato col telelaser. Non ti eri proprio accorto della presenza dell’apparecchio e non ricordi se sulla strada ci fosse il cartello di avviso del rilevamento della velocità in corso.

Certo è che tu non l’hai visto, altrimenti avresti rallentato. E neppure nel verbale che ti è stato rilasciato compare questa informazione. Secondo te, è necessaria: sai che in generale esiste un obbligo di presegnalazione dei sistemi di rilevamento della velocità, ma non ti è chiaro se anche la multa con il telelaser non segnalato è valida e come va fornita la prova che il cartello c’era o mancava.

Del caso descritto nell’esempio si è occupata la Corte di Cassazione, che in una recentissima ordinanza [1] ha precisato quali sono i criteri della regolarità della segnaletica per il telelaser.

Telelaser: come funziona

Il telelaser è uno strumento di rilevamento della velocità dei veicoli utilizzato spesso dalle forze dell’ordine. È di piccole dimensioni e molto maneggevole; non richiede una postazione fissa e può essere facilmente manovrato dagli agenti, che puntano l’apparecchio sull’autovettura in arrivo ed ottengono subito il dato della velocità istantanea, grazie a un sofisticato sistema di fasci laser che “rimbalzano” sul veicolo in movimento.

I telelaser di solito non scattano fotografie, ma emettono uno scontrino che riporta la velocità misurata. In caso di superamento del limite vigente nel tratto di strada osservato, quel dato sarà inserito nel verbale di contestazione dell’infrazione.

Telelaser: quali obblighi

Gli apparecchi telelaser devono essere sottoposti, come gli altri dispositivi automatici di rilevamento della velocità, ad omologazione e collaudo all’atto dell’installazione e, successivamente, a verifiche periodiche di funzionamento e taratura [2], ma sarà l’automobilista contravvenzionato a dover dimostrare eventuali malfunzionamenti.

Il telelaser può essere utilizzato su qualsiasi tratto di strada di pubblica circolazione, ma deve essere presidiato dagli agenti durante il suo utilizzo; non può, cioè, essere lasciato incustodito e del resto il suo funzionamento richiede l’intervento manuale dell’operatore per selezionare il veicolo di interesse ai fini del rilevamento della velocità.

In caso di eccesso di velocità rilevata dal telelaser c’è l’obbligo della contestazione immediata al trasgressore [3]; solo in casi eccezionali, in cui per motivi di sicurezza della circolazione non è possibile fermare il mezzo al momento, è ammessa la possibilità di contestazione differita dell’infrazione e il motivo dovrà essere riportato nel verbale.

Telelaser: il cartello di segnalazione

Il telelaser soggiace all’obbligo di preventiva segnalazione della presenza del dispositivo, mediante un cartello apposto in maniera visibile sulla strada con congruo anticipo. Questo obbligo è indefettibile e la sua violazione è sanzionata con la nullità del verbale.

La prova della presenza del cartello dovrà essere fornita dall’Amministrazione, non dall’automobilista contravvenzionato, ma la Cassazione [4] ha affermato che il verbale di contestazione della violazione non è nullo anche se non indica che la presenza dell’apparecchio era stata debitamente segnalata.

Perciò, la multa è valida (ed anche il taglio dei punti sulla patente) pur se il verbale non riporta la circostanza che il telelaser era segnalato; a condizione, però, che il cartello ci sia e che l’Amministrazione, in caso di contestazione in giudizio, ne dimostri l’effettiva presenza.

Dunque, il cartello segnalatore non può mai mancare, altrimenti la multa è nulla, ma ai fini della sua validità non è necessario che il verbale menzioni espressamente la circostanza della presegnalazione dell’apparecchio ai conducenti dei veicoli. Leggi anche come annullare la multa col laser e telelaser: ultime sentenze.


note

[1] Cass. ord. n. 23330/20 del 23 ottobre 2020.

[2] Art. 45, comma 6, Codice della strada e Cass. ord. n. 31854/19 del 5 dicembre 2019.

[3] Art. 201 Codice della strada.

[4] Cass. ord. n. 1661/19 del 22 gennaio 2019.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube