Diritto e Fisco | Articoli

Via libera alla possibilità di cedere a terzi i crediti verso le assicurazioni

12 Gennaio 2012 | Autore:
Via libera alla possibilità di cedere a terzi i crediti verso le assicurazioni

Chi vanti delle somme a titolo di risarcimento danni dalle assicurazioni può cedere, ai propri creditori, tali diritti di credito.

Da oggi i debitori in difficoltà avranno un modo in più per pagare i propri creditori.

La Cassazione ha infatti stabilito [1] che possono essere ceduti a terzi [2] quei crediti vantati dall’assicurato, nei confronti dell’assicurazione, sia a titolo di risarcimento del danno patrimoniale da incidente stradale, sia a titolo di fermo tecnico (ossia il risarcimento per il costo di noleggio del veicolo sostitutivo per il tempo necessario alla riparazione dell’auto danneggiata).

Tali crediti, infatti, non hanno una natura strettamente personale, né esistono divieti di legge che vietano tale trasferimento del diritto di credito.

Dopo la cessione, pertanto, il cessionario (cioè l’acquirente del credito) può agire direttamente in causa nei confronti del ceduto (cioè l’assicurazione) per ottenere il pagamento delle somme originariamente dovute all’assicurato.

 

 


note

[1] Cass. sent. 51/2012 e 52/2012 del 11.01.12.

[2] Ai sensi dell’art. 1260 c.c.

[3] Colui cioè che ha acquistato il credito.


2 Commenti

  1. Grazie per le puntuali, precise e preziose informazioni che ci dai. E’ in arrivo il sito dell’associazione. Ti faccio sapere al più presto. Buona giornata e buon lavoro.

  2. e’ normale ke ad un privato cittadino venga negato il diritto di essere risarcito x l’utilizzo di una vettura di cortesia avendo chiesto il fermo tecnico alla compagnia , dalla carrozzeria attraverso cessione di credito.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube