I nuovi incentivi al lavoro in arrivo

28 Ottobre 2020 | Autore:
I nuovi incentivi al lavoro in arrivo

Esonero totale dal versamento di contributi per chi assume disoccupati con contratto a tempo indeterminato: Io lavoro.

Finalmente operativo l’incentivo all’assunzione Io lavoro. L’Inps, con una nuova circolare [1], ha infatti confermato l’attivazione della procedura telematica per richiedere i nuovi sgravi contributivi.

Ma in che cosa consistono i nuovi incentivi al lavoro in arrivo?

Si tratta di un esonero dal versamento dei contributi (esclusi i premi dovuti all’Inail) pari al 100%, per le assunzioni effettuate con contratto a tempo indeterminato, dai datori di lavoro del settore privato, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020.

La durata dell’esonero, che prevede un tetto massimo di 8060 euro annui, è pari a 12 mesi.

L’incentivo può essere richiesto anche nel caso di trasformazione di contratti di lavoro a termine in rapporti di lavoro a tempo indeterminato.

Sono inclusi i contratti di lavoro a tempo indeterminato a scopo di somministrazione ed i contratti di apprendistato professionalizzante (questi ultimi, solo relativamente al periodo di formazione), mentre sono esclusi i contratti di lavoro domestico, occasionale o intermittente nonché i contratti di apprendistato di primo e terzo livello.

Beneficiari

Il lavoratore assunto deve essere disoccupato [2] e non deve aver avuto un rapporto di lavoro negli ultimi 6 mesi con il medesimo datore di lavoro.

Se il lavoratore ha più di 24 anni all’atto dell’assunzione o della trasformazione, deve essere anche privo di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi.

Domanda

Per l’ammissione all’esonero contributivo, il datore di lavoro deve presentare una domanda all’Inps attraverso l’apposita procedura telematica. Ricevuta la comunicazione di prenotazione da parte dell’istituto, entro 10 giorni, il datore deve poi effettuare l’assunzione (se non ha già provveduto) e confermare la prenotazione effettuata in suo favore.

L’incentivo costituisce un aiuto di Stato [3].


note

[1] Inps circ. 124/2020.

[2] Ai sensi dell’art. 19 D.lgs, 150/2015 o dell’art.4, co. 15-quater, DL 4/2019.

[3] Il datore di lavoro deve di conseguenza optare per uno dei seguenti regolamenti: regolamento UE 1407/2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del TFUE agli aiuti “de minimis”, oppure regolamento UE 651/2014; in quest’ultimo caso, l’incentivo può essere fruito qualora l’assunzione comporti un incremento occupazionale netto.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube