Diritto e Fisco | Articoli

Ritorna il bonus mobili: agevolazioni fiscali per gli acquisti

13 Dicembre 2013
Ritorna il bonus mobili: agevolazioni fiscali per gli acquisti

Frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, stufe elettriche e forni a microonde: gli acquisti saranno agevolabili grazie alla proroga dei benefici fiscali.

Anche quest’anno spetteranno diversi bonus a chi ristrutturerà la casa. Sono infatti previste non solo proroghe ai vecchi benefici, ma anche vere e proprie novità.

In primo luogo è confermata la detrazione del 50% per le spese relative alle ristrutturazioni sostenute nel 2013 (per maggiori informazioni leggi: “Detrazioni su ristrutturazioni dell’abitazione: tutto ciò che c’è da sapere”).

Solo per coloro che fruiranno di tale bonus (e che quindi stanno compiendo ristrutturazioni all’interno del proprio appartamento) spetta l’ulteriore detrazione del 50% sulle spese sostenute dal 6 giugno al 31 dicembre 2013 per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché per i forni e le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, purché finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

La data di inizio dei lavori deve essere anteriore a quella in cui sono sostenute le spese per i mobili, ma non è necessario che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima. I mobili devono essere nuovi, così come gli elettrodomestici.

Sono agevolabili tra gli altri gli acquisti di frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, stufe elettriche, forni a microonde, e sono comprese le spese di trasporto e montaggio.

Il nuovo bonus mobili spetta nella misura del 50% su un ammontare massimo di 10mila euro e va ripartito in dieci anni. Questo limite di spesa è riferito alla singola unità immobiliare, comprensiva delle pertinenze, o alla parte comune dell’edificio oggetto di ristrutturazione, a prescindere dal numero dei contribuenti che partecipano alla spesa.

Il relativo pagamento deve essere effettuato mediante bonifico bancario o postale, seguendo le stesse regole previste per le altre agevolazioni, oppure tramite carte di credito o di debito (vale il giorno di utilizzo della carta evidenziata nella ricevuta della transazione).

Non sono consentiti invece altri mezzi di pagamento, come assegni e contanti.

È stata, infine, prorogata a tutto il 2013 la detrazione per le spese finalizzate al risparmio energetico. La misura del bonus è pari al 65% (prima era al 55%) per i pagamenti effettuati dal 6 giugno al 31 dicembre 2013.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube