Cronaca | News

Attentato nella cattedrale di Nizza: vittime

29 Ottobre 2020 | Autore:
Attentato nella cattedrale di Nizza: vittime

Un uomo è entrato armato di coltello, ha decapitato due persone, ucciso un’altra e causato diversi feriti prima di essere arrestato.

Torna il terrore in Francia. Tre persone, un uomo e due donne, sono state uccise questa mattina all’interno della cattedrale di Notre Dame, nel centro di Nizza, nel corso di quello che le autorità locali hanno già definito un attentato terroristico. Due delle vittime sono state decapitate. Diverse persone sarebbero rimaste ferite da alcune coltellate.

L’assalitore è stato fermato dalla Polizia dopo un blitz degli agenti, che hanno fatto irruzione nel tempio sparando diversi colpi.

Secondo il sindaco di Nizza, Christian Estrosi, «tutto lascia supporre un attentato terroristico in seno alla basilica di Notre-Dame».

Ancora sconosciuta l’identità dell’attentatore e la dinamica dell’attacco.

Pochi giorni fa, era stato decapitato un insegnante di una scuola media francese per mano di un uomo di origine cecena, per aver mostrato in classe alcune vignette su Maometto durante una lezione di educazione civica.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube