Influenza: pensionati e medici Cisl, in Lombardia costretti a fare vaccini da privati

3 Novembre 2020
Influenza: pensionati e medici Cisl, in Lombardia costretti a fare vaccini da privati

Milano, 3 nov. (Adnkronos) – La Lombardia non è ancora pronta per una efficace campagna vaccinale antinfluenzale e molti si stanno rivolgendo alle strutture private, dove i prezzi sono tre volte più alti. E’ quanto fanno notare i segretari generali dei sindacati regionali dei Pensionati e dei Medici della Cisl, Emilio Didonè e Danilo Mazzacane. “È sconfortante ciò che sta accadendo alla sanità lombarda e sulle vaccinazioni assistiamo al solito scarica barile tra Regione, Ats e medici. Le dosi di vaccino ordinate dalla Regione a carico del servizio sanitario, quindi gratuite per il cittadino, non sono sufficienti rispetto alla quantità realmente necessaria. In modo particolare per le categorie più a rischio, nelle quali rientrano più che mai anche gli anziani over 65, soprattutto in questo periodo di pandemia Coronavirus”, dicono.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube