Ematologia, Boccadoro: ‘Ricerca e assistenza non si sono mai fermate’

5 Novembre 2020
Ematologia, Boccadoro: ‘Ricerca e assistenza non si sono mai fermate’

Roma, 5 nov. (Adnkronos Salute) – “Sebbene i pazienti si sentano trascurati e abbandonati, in realtà l’ematologia, nel senso di terapie importanti (induzione delle leucemie acute, trapianti, Car-T) si è fermata molto poco. Anche il reclutamento nei protocolli ha subìto un ritardo ma non uno stop come il resto del Paese. Le attività importanti e la ricerca scientifica non si sono mai fermate. Anzi. Si sono prolungati i tempi di osservazione, sono state consegnate più medicine a domicilio. Tutto ciò si sta ripetendo anche con la seconda ondata della pandemia. E la 5° Conferenza nazionale di Ematologia, promossa da Ail, servirà proprio a spiegare ai pazienti e ai caregiver cosa stiamo facendo noi ematologi”. Lo ha detto Mario Boccadoro, direttore della Divisione Universitaria di Ematologia Università degli Studi di Torino, Aou Città della Salute e della Scienza.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube