Diritto e Fisco | Articoli

Autovelox: basta il cartello col simbolo del vigile urbano a segnalare l’apparecchio

18 Dicembre 2013
Autovelox: basta il cartello col simbolo del vigile urbano a segnalare l’apparecchio

Il simbolo del cappello del vigile urbano sul cartello stradale è sufficiente a indicare la presenza di un autovelox: multa valida.

 

È legittima la multa per eccesso di velocità fatta con l’autovelox se la presenza dell’apparecchio elettronico è segnalata sinteticamente dal segnale che vedete qui sotto.

foto_14_591

È sufficiente, infatti, la palina con il simbolo della polizia municipale installata nei pressi dell’autovelox ad avvisare gli automobilisti in marcia, così come prescritto e richiesto dalla legge. Non è necessario nessun altro cartello. In altre parole, stando a una sentenza emessa dal Tribunale di Parma qualche giorno fa [1], l’automobilista non dovrà attendere di vedere il classico e ampio avviso rettangolare che, certamente, è più visibile di quello qui in commento, prima di essere fotografato dal velox.

Secondo il giudice di Parma, il cartello in questione è ricoperto da una pellicola catarifrangente che lo rende visibile anche di notte, consentendo un’adeguata informativa agli utenti della strada.

Ciò fa sì – a detta del giudice – che siano rispettati tutti i requisiti della cosiddetta direttiva Maroni che, come noto, impone alle amministrazioni di segnalare la presenza di postazioni di controllo e di rendere le stesse sempre visibili.

Occhio dunque al cartello col simbolo del vigile: potrebbe anticipare la presenza di un autovelox attivo.


note

[1] Trib. Parma, sent. del 11.12.2013.

 


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube