Covid, non solo Pfizer: ecco gli altri vaccini in arrivo

11 Novembre 2020
Covid, non solo Pfizer: ecco gli altri vaccini in arrivo

Oltre al siero a cui stanno lavorando il colosso americano in collaborazione con BionTech, altri preparati artificiali sono in dirittura d’arrivo.

Le buone notizie provenienti da casa Pfizer-BionTech, sull’efficacia del loro vaccino anti-Covid al 90%, mettono le ali agli altri competitor. La corsa all’immunità dal Coronavirus ha molti partecipanti.

Russia e Stati Uniti mordono il freno. Il gigante eurasiatico, subito dopo la comunicazione di Pfizer-BionTech che ha fatto volare le borse mondiali, ha appena annunciato che il suo vaccino Sputnik ha un’efficacia del 92%.

Stando a quanto dichiara il ministero della Salute russo, dei 16mila volontari che hanno partecipato alla sperimentazione soltanto in 20 hanno contratto comunque il Covid, nonostante avessero ricevuto due dosi di vaccino.

Non ci si fida molto di Mosca, però. Il motivo sta nella carenza di dati sulla sperimentazione. Le autorità sanitarie del Paese dicono che saranno pubblicati al termine dei test.

Anche gli Stati Uniti hanno fatto sapere di essere vicini alla meta. Il preparato artificiale della multinazionale Moderna è tra quelli più promettenti, insieme ad altri dieci che, nel mondo, sono quelli in cui la sperimentazione è in fase più avanzata.

Trentamila i volontari che si sono prestati a partecipare alla fase 3: al momento, ne sono stati testati oltre 25mila, segno che l’ultima tranche della sperimentazione si sta per concludere. A novembre, verrà fatto un primo bilancio. Si punta alle venti milioni di dosi prodotte entro fine anno.

Un altro dei candidati più sotto i riflettori e più avanti col lavoro è il vaccino di AstraZeneca, Università di Oxford e l’italiana Irbm. Ottimismo anche in tal caso: c’è la possibilità che sia pronto entro Natale.

Ma gli scienziati invitano alla prudenza. Silvio Garattini, farmacologo, presidente e fondatore dell’Istituto ricerche farmacologiche Mario Negri, ritiene che non sia saggio spargere tutta questa fiducia nei candidati vaccini, attraverso i media, prima di leggere i risultati delle sperimentazioni nero su bianco su report dal valore scientifico.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube