Diritto e Fisco | Articoli

Quali attività sono soggette all’iscrizione Registro imprese?

17 Gennaio 2021
Quali attività sono soggette all’iscrizione Registro imprese?

Chi deve iscriversi ed entro quanto tempo; quale modulistica utilizzare; quali imprese sono escluse.

Il Registro Imprese è un registro pubblico istituto presso le Camere di Commercio provinciali. In esso, sono contenute tutte le informazioni dell’impresa tenuta all’iscrizione ai fini dell’esercizio dell’attività. Si compone di una sezione ordinaria e una speciale prevista per particolari attività, come ad esempio per l’impresa agricola. Non tutte le attività sono soggette a iscrizione. Pertanto, per aprire un’attività è importante essere informati su quali attività sono soggette all’iscrizione Registro Imprese e sapere qual è la procedura.

Se stai per aprire un bar, devi iscriverti al Registro Imprese per iniziare l’esercizio. L’obbligo d’iscrizione è però previsto anche per le attività artigianali e commerciali; è, invece, facoltativa per le imprese agricole.

Di seguito, trovi l’elenco di tutte le attività soggette a iscrizione al Registro Imprese.

Quali attività devono iscriversi al Registro Imprese

Chi deve iscriversi al Registro Imprese? Partiamo subito nel dire che hanno l’obbligo di iscriversi nella sezione ordinaria del Registro Imprese tutti gli imprenditori che esercitano:

  • un’attività industriale (ad es. produzione di alimenti, abbigliamento, articoli di plastica e automobili);
  • un’attività edilizia (costruzione di immobili e installazione di impianti);
  • un’attività commerciale all’ingrosso e al dettaglio (ad es. farmacie, edicole, vendita di giochi);
  • un’attività ricettiva (hotel, bed and breakfast);
  • un’attività di somministrazione di alimenti e bevande (bar, ristoranti, pub);
  • un’attività d’informazione e comunicazione;
  • un’attività bancaria;
  • un’attività assicurativa;
  • un’attività di trasporto (ad es. trasporto di persone e di merci su strada, per via mare o per aria);
  • un’attività sportiva, d’intrattenimento e divertimento;
  • un’attività di servizi (ad es. parrucchieri e barbieri, servizi di pulizia, agenzie di viaggio, lavanderie, noleggio).

Sono, invece, tenuti all’iscrizione nella sezione speciale del Registro Imprese:

  • gli imprenditori agricoli;
  •  i piccoli imprenditori;
  • le imprese artigiane iscritte nell’apposito albo;
  •  le società semplici;
  •  le start-up innovative.

Tutti i liberi professionisti (come il dottore commercialista, l’avvocato o il consulente del lavoro) non sono soggetti a iscrizione presso il Registro Imprese. L’iscrizione è invece richiesta se l’attività professionale viene svolta sotto forma di società, ossia in caso di costituzione di società tra professionisti.

Al riguardo, è ammesso l’esercizio in forma societaria, con iscrizione al Registro Imprese delle seguenti attività professionali:

  • avvocati;
  • consulenti del lavoro;
  • dottori commercialisti;
  • notai;
  • revisore legali;
  • farmacisti;
  • infermieri;
  • medici chirurghi;
  • medici veterinari;
  • odontoiatri;
  • psicologi;
  • agronomi;
  • agrotecnici;
  • biologi;
  • chimici;
  • ingegneri;
  • architetti;
  • giornalisti;
  • pubblicisti.

Come iscriversi al Registro Imprese

Per assolvere in tempi rapidi e senza commettere alcun errore è importante sapere preventivamente quale procedura seguire per l’iscrizione al Registro Imprese. In passato, l’iscrizione avveniva presentando la documentazione cartacea presso lo sportello della Camera di Commercio competente per territorio. Ad oggi, invece, la procedura è telematica. Infatti, dal 1° aprile 2010, l’iscrizione al Registro Imprese è assolta via telematica o su supporto informatico, mediante la presentazione della “Comunicazione Unica”.

Nella suddetta comunicazione, oltre alla domanda d’iscrizione al Registro Imprese, è possibile presentare anche richiesta di attribuzione della partita Iva, d’iscrizione all’Albo artigiani e assolvere tutti gli adempimenti presso l’Inps e l’Inail per l’avvio dell’attività.

Riguardo al Registro Imprese, alla comunicazione unica deve essere allegata e compilata la modulistica afferente l’impresa da iscrivere. Per l’iscrizione dell’impresa individuale è richiesto il modulo I1, per le società il modulo S1.

Ai fini dell’iscrizione dell’impresa individuale, nel modulo I1 vanno indicati:

  • il cognome, il nome, il luogo e la data di nascita, la cittadinanza dell’imprenditore;
  • la ditta;
  • l’oggetto dell’impresa;
  •  la sede dell’impresa ;
  • il cognome e il nome degli institori e procuratori.

L’ufficio del Registro Imprese competente alla ricezione della domanda d’iscrizione, è quello della sede principale dell’imprenditore o di residenza della persona fisica. L’obbligo di presentazione del modulo ricade sul titolare dell’impresa o, eventualmente, sul suo procuratore. Sempre il titolare dell’impresa ha l’obbligo di firma.

Il modulo S1 viene utilizzato per l’iscrizione nel Registro Imprese dell’atto costitutivo della società. Deve essere sottoscritto dal soggetto obbligato alla sua presentazione (notaio, amministratore, socio, rappresentante legale) e va allegato l’atto costitutivo e allo statuto.

L’ufficio del Registro Imprese competente alla ricezione della domanda d’iscrizione è quello della sede legale dell’impresa. Nel caso di società estera, l’ufficio competente è quello dove è ubicata la sede secondaria di riferimento in Italia.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube