Palermo: dissequestro Virgin, Gip ‘pervicacia criminosa degli indagati, escluso pericolo crollo’

12 Novembre 2020
Palermo: dissequestro Virgin, Gip ‘pervicacia criminosa degli indagati, escluso pericolo crollo’

Palermo, 12 nov. (Adnkronos) – “Pur riaffermandosi la natura abusiva delle opere in contestazione ed evidenziando ancora una volta la pervicacia criminosa mostrata dagli indagati, deve ritenersi che, escluso il pericolo di crollo, sia venuto meno il pericolo attuale e concreto di aggravamento del carico urbanistico, quantomeno per le opere abusive già ultimate”. E’ quanto scrive, come apprende l’Adnkronos, il gip del Tribunale di Palermo Fabio Pilato nel provvedimento di dissequestro della struttura a cui erano stati posti i sigilli lo scorso 8 ottobre. Secondo l’accusa, nel ristrutturare l’immobile sarebbe stata aumentata la superficie utile dell’edificio, lavori per cui sarebbe stata necessaria la concessione edilizia, che però non è mai richiesta. In questo modo si sarebbero anche risparmiati 60mila euro di oneri di urbanizzazione. Nella vicenda sono implicati anche funzionari di pubblica amministrazione. La palestra Virgin Active è totalmente estranea alla vicenda.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube