Diritto e Fisco | Articoli

Quanto costa autenticare una fotocopia?

19 Gennaio 2021
Quanto costa autenticare una fotocopia?

Copia conforme all’originale: cos’è, chi la rilascia e quanto costa. Casi in cui può essere richiesta l’autenticazione di una fotocopia e l’esenzione da marca da bollo. 

Hai bisogno di un certificato per espletare un certo atto o negozio giuridico, ma ti è stato detto che, prima di procedere, occorre controllare la conformità della copia all’originale. Sebbene si tratti di dati che ti riguardano, non conosci l’utilità di tale richiesta e, soprattutto, perché devi pagare una certa somma.

Tranquillo, non si tratta di un modo per accaparrarsi del denaro in modo ingiusto, bensì di un sistema che ha l’obiettivo di tutelare te e l’intero comparto amministrativo. In questo articolo, oltre a spiegarti cos’è una copia fotostatica certificata, ti diciamo anche quanto costa autenticare una fotocopia. Le informazioni potrebbero tornarti utili ogni volta che ti toccherà andare al Comune, dal notaio o al tribunale per richiedere una certa documentazione.

Cos’è una copia autenticata?

Prima di entrare nel vivo della questione trattata in questo articolo, preme fare alcuni chiarimenti linguistici in merito ad alcuni termini che spesso confondono il fruitore dei servizi burocratici.

Quando il privato cittadino è alle prese con i portali online della Pubblica Amministrazione, ovvero con gli addetti degli sportelli informativi, può inciampare nelle seguenti affermazioni:

  • deve munirsi di copia conforme all’originale;
  • occorre l’allegazione di copia autenticata;
  • bisogna aggiungere una copia fotostatica autenticata.

Ciascuna di queste tre asserzioni presuppone, da un lato, l’esistenza di un documento o un atto originale e, dall’altro, di una sua riproduzione. La riproduzione in essere, a prescindere da come venga chiamata, è sempre una fotocopia.

Questo vale, sempre, per la copia conforme all’originale e per la copia autenticata. Quando, invece, si parla di copia fotostatica, il riferimento è più ampio e coinvolge qualsiasi tipo di formato digitale, rimasto tale oppure impresso su qualche supporto.

Esempi di copie fotostatiche sono la semplice fotocopia, la foto scattata con lo smartphone e poi stampata o la scansione inviata tramite posta elettronica.

Qualunque sia la tecnologia utilizzata per effettuare la riproduzione, la sua autenticazione necessita di un pubblico ufficiale che attesti la corrispondenza tra il documento o l’atto originale e la sua copia. La dichiarata conformità della copia avviene mediante l’apposizione della firma dell’operatore autorizzato su ciascun foglio e del timbro dell’ufficio che effettua l’autenticazione solo in calce alla documentazione.

Una volta avvenuta l’autenticazione, la copia assume lo stesso valore legale dell’originale e, qualora espressamente dichiarato, non è soggetta a scadenza.

In quali casi può servire una copia conforme all’originale?

La fotocopia autenticata si rende necessaria quando il documento o l’atto originale sono richiesti al di fuori dell’ufficio presso cui sono conservati. Trattandosi di una fotocopia, occorre certificare che la riproduzione sia genuina e non presenti vizi derivanti da alterazione.

Le moderne tecnologie di fotoriproduzione, infatti, permettono una facile manipolazione dei dati, a vantaggio di frodi e raggiri perpetrati ai danni di altri privati o dello Stato. Per evitare che ciò accada, si ricorre a un ufficiale pubblico che certifica l’aderenza della copia all’originale.

Se, per esempio, Tizio ha bisogno dell’atto di nascita, si recherà presso l’Ufficio di Stato Civile del Comune in cui è nato per farne richiesta. Ovviamente, l’atto di nascita originale non può lasciare il Registro di Stato Civile e, pertanto, viene effettuata una fotocopia. L’Ufficiale di Stato Civile si impegna poi a valutare la conformità tra originale e copia, la quale avrà una durata massima di sei mesi.

È necessario far autenticare la fotocopia anche quando si richiede a un tribunale l’accesso ad atti giudiziari e sentenze conservati nei suoi archivi. In questo caso, l’autenticazione spetta al cancelliere.

Quanto costa autenticare una fotocopia?

L’autenticazione di una fotocopia non ha un vero e proprio prezzo. In linea di massima, la maggior parte di uffici pubblici richiede una marca da bollo di 16 € per ogni 4 facciate del documento originale. In questo modo, si convalida l’atto pubblico.

Oltre alla marca da bollo, può essere richiesto anche il pagamento di 0,52 € per ottemperare alle spese di segreteria.

Ma non tutte le autenticazioni di fotocopie costano 16,52 €. Infatti, alcune sono gratuite, altre costano di più. Per esempio, l’autenticazione della copia integrale dell’atto di nascita è esente da bollo e, pertanto, è gratuita. In questo, come in tutti i casi di esenzione da imposta di bollo, la dispensa va dichiarata sulla fotocopia, insieme alla firma dell’impiegato che ha effettuato il controllo di conformità e al timbro dell’ufficio.

Diverso, infine, il caso di copie conformi all’originale richieste ai tribunali, che possono prevedere un tariffario differenziato in base:

  • al numero di copie da autenticare;
  • all’urgenza richiesta.

Per esempio, per 60 pagine da autenticare senza urgenza, il costo è di 28,85 €. Qualora, invece, necessitassero con una certa urgenza, il costo viene triplicato e sale a 86,55 euro.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube