Agcom: Bazoli (Pd), ‘discutibile decisione su Google, magistratura intervenga’

20 Novembre 2020
Agcom: Bazoli (Pd), ‘discutibile decisione su Google, magistratura intervenga’

Roma, 20 nov. (Adnkronos) – “L’Agcom si è dichiarata oggi incompetente ad intervenire sul più importanti motore di ricerca web che, digitando la voce ‘utero in affitto’ o ‘maternita’ surrogata’, antepone ai risultati di ricerca la pubblicità di diverse società straniere che offrono tali servizi. Si tratta di una pratica illegale, una patente e palese violazione del divieto posto dall’art. 12 della legge 40/2004, che configura come reato la pubblicizzazione della surrogazione di maternità”. Lo dichiara Alfredo Bazoli, capogruppo Pd in commissione Giustizia.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube