Lifestyle | Articoli

Come rimodernare la casa spendendo poco

6 Febbraio 2021
Come rimodernare la casa spendendo poco

Ristrutturazione: croce e delizia di chiunque si appresti ad entrare in una casa nuova o voglia rimodernare l’abitazione attuale.

La casa è un rifugio, il luogo sicuro nel quale terminare una dura giornata di lavoro e per quanto si possa esserle affezionati, è giusto portare ogni tanto una ventata di novità. Chiunque decida di ristrutturare casa è pervaso da un mix di ansia ed emozione. Come rimodernare la casa spendendo poco? Affidarsi a dei professionisti è la scelta più logica e anche più sicura per chi deve affrontare interventi radicali. È importante non avventurarsi da soli in delicati interventi idraulici o addirittura opere murarie senza possedere le dovute conoscenze e qualifiche. Difatti, in tali casi, è fondamentale affidarsi a un professionista anche per farsi guidare nell’intricato mondo dei permessi edilizi.

Vi sono diverse categorie di lavori edilizi indicati nel DPR 380/01 e nel regolamento edilizio del proprio comune. Se non si rispetta la normativa in vigore che prevede l’intervento di un direttore lavori e di un progettista e la richiesta di uno specifico permesso (per es. nel caso di lavori di ristrutturazione straordinaria è obbligatorio chiedere la Cila) si rischiano sanzioni amministrative per le violazioni meno gravi, mentre in caso di violazioni gravi sono previste addirittura sanzioni penali e la demolizione del manufatto. In tali casi, i prezzi sono destinati a lievitare. Se invece non vi sono necessità di effettuare ristrutturazioni lunghe e dispendiose, ma si desidera semplicemente dare una rinfrescata, un nuovo look alla casa di sempre, diventa tutto più semplice. Continua la lettura per scoprire come rimodernare la casa spendendo poco.

Carta da parati

La carta da parati è in grado di dare un tocco chic e particolare ad ogni ambiente. La si può inserire, per esempio, nella zona living per sottolineare magari un angolo studio, in camera da letto per incorniciare la parete con letto e comodini, nella cameretta di un bebè, in un bagno oppure in una cabina armadi.

Le fantasie sono praticamente infinite: si spazia dalla tinta unita ma con texture effetto tessuto (lino, per esempio), alle fantasie geometriche oppure dalle classiche stile ‘800 inglese con broccati, giardini fioriti e colibrì, a quelle ultra moderne effetto “jungle” con palme e fiori coloratissimi.

L’importante è scegliere un pattern anche a contrasto ma che non stoni con l’ambiente. Se vuoi cimentarti nell’applicazione, su Youtube ci sono tanti tutorial per capire come stendere la carta da parati ma in commercio si trovano anche carte da parati adesive per semplificare al massimo il procedimento. Alcune delle carte da parati più belle sono di aziende inglesi come Osborne and Little, Cole & son, la famosa Laura Ashley o italiane come Inkiostro bianco.

Cambia le tende 

Molti sottovalutano il potere di una tenda di trasformare una stanza, ebbene le tende non servono solo a schermarci dalla eventuale invadenza di vicini ficcanaso (per quanto sia una funzione importantissima!) ma possono rendere un ambiente elegante, etereo o accogliente.

Per creare un ambiente più elegante si possono scegliere delle tende di seta colorata, anche declinata in una particolare fantasia da utilizzare come mantovane abbinate ad una tenda di seta bianca o avorio che servirà a schermare la finestra. È sempre consigliabile, infatti, utilizzare tende di colori chiari per evitare di ridurre la luminosità della stanza.

Se, invece, si vuole optare per un look più moderno si può scegliere un bastone da tenda cromato o far realizzare una mantovana in cartongesso e abbinare delle tende di lino. Per un lavoro fatto a regola d’arte puoi rivolgerti ad un tapezziere, altrimenti tanti siti low-cost (a basso prezzo), come Zara home, Westwing e Ikea, hanno proposte abbastanza valide se rapportate all’economicità del prodotto.

Usa uno specchio

Se un ambiente è piccolo o un pochino angusto uno specchio farà miracoli. Sistemane uno alla fine del corridoio e quest’ultimo sembrerà lungo il doppio, oppure appendine uno sopra una consolle, di fronte ad una finestra in una stanza con poca luce e avrai un ambiente che sembrerà al tempo stesso più ampio e luminoso. In commercio ne esistono di tantissime forme e stili diversi.

Divertiti con le vernici

Basta un tocco di colore e la tua casa avrà subito un nuovo look. Se non ami i parati, puoi sempre divertirti a dipingere una parete di un colore acceso o addirittura il soffitto. Immagina un bagno non molto grande dipinto di un petrolio o verde scuro, per esempio, il cui colore non è interrotto da un piatto e banale soffitto bianco, bensì tono su tono come se si entrasse in una gigantesca scatola. Anche in un corridoio questo effetto farebbe la sua bella figura.

In salotto, si può osare con una tinta vivace, mentre nelle camere da letto sarebbe preferibile scegliere una tonalità più tenue che abbia una funzione riposante e rilassante. Ci si può orientare, a titolo esemplificativo, su un colore carta da zucchero, blu, verde timo, grigio ghiaia o pepe, sabbia, tortora o un classico crema o avorio.

Se invece occorre adattare una cameretta per bambini in modo che possano conviverci un maschietto e una femminuccia è bene scegliere una tonalità “gender free” piuttosto che un celeste o un rosa. Anche in questo caso un carta da zucchero avrà un piacevole effetto, così come un verde salvia o verde menta, un blu abbinato al giallo o un color canapa abbinato a tocchi vivaci di turchese.

L’importanza dell’illuminazione

Le luci sono una voce fondamentale dell’interior design, tanto che vi sono dei designers specializzati nel settore. Per rimodernare la tua casa puoi facilmente affidarti alla scelta di una nuova lampada, da tavolo o da terra, o di un nuovo lampadario. Troverai una selezione decisamente particolare ma piuttosto economica sul sito Westwing.it, ce ne sono di ultramoderni, dallo stile industriale, classici, art decò ecc… Li vorrai comprare tutti!

Trasforma i mobili 

Se la madia che hai comprato dieci anni fa o la poltrona stile impero ereditata dalla nonna ti annoiano, non buttarle: puoi portarle a nuova vita con un semplice barattolo di vernice. In commercio, nei negozi di ferramenta o in catene di grandi magazzini come Leroy Merlin, si trovano vernici particolari che non hanno bisogno né di primer, né di top coat: bastano un paio di passate e il tuo mobile è pronto. Potresti trovare divertente dipingere un mobile antico di un colore “pop” e magari ritrovarti il comò di fine ‘800 che da mogano diventa fuxia.

Sempre da Leroy Merlin o da Ikea si trovano carte adesive con disegni effetto marmo che potresti utilizzare per rivestire il piano di una consolle, di una scrivania o di un tavolino da salotto. Per preservare la carta dall’usura potresti pensare di appoggiare sul piano in finto marmo una lastra di vetro (da Leroy Merlin le tagliano su misura) e il gioco è fatto.

Se non vuoi modificare ciò che già possiedi e vuoi spendere qualcosina (nell’ordine di un centinaio di euro), puoi girare per mercatini di antiquariato e rigattieri e comprare vecchi tavolini, sgabelli o sedie e dipingerle. Una valida alternativa se preferisci il design moderno a quello antico è sicuramente Ikea.

Puoi scegliere un tavolino da caffè, una libreria o una cassettiera e dipingerla del colore che preferisci, aggiungere dei piedini dorati o color legno e cambiare i pomelli (ne trovi di carini da Zara home, Coin casa oppure online su Amazon). Se digiti su Pinterest.com le parole “ikea hacks” otterrai tantissimi risultati utili per rendere i tuoi mobili ikea più importanti con il fai da te (D.I.Y. in inglese, che sta per “do it yourself”).

Crea un angolo studio 

Se hai una nicchia inutilizzata puoi trasformarla facilmente in un angolo studio. Dipingi la parete della nicchia di un colore diverso dal resto della stanza e sistema delle mensole a partire da 140 cm di altezza.

Le mensole potrai arredarle con libri, piccoli oggetti come candele, vasetti e piantine. Al di sotto delle mensole posiziona uno scrittoio. Potresti comprarne uno da Ikea e trasformarlo come spiegato in precedenza.

Inoltre, si può posizionare al di sotto di esso lateralmente (in modo da lasciare comunque lo spazio necessario per le gambe), una cassettiera per contenere tutti i documenti.

Cambia le suppellettili

Chi non ha voglia o tempo di avventurarsi nel mondo del “fai da te” può concentrarsi sullo spostare o cambiare le suppellettili. Bastano dei vasi nuovi, delle ciotoline o dei quadri per dare un nuovo look alla casa.

Una buona idea può essere cambiare i cuscini decorativi dei divani e dei letti in base alla stagione (per es. cuscini di velluto, di filo intrecciato o fantasia scozzese in inverno, mentre per l’estate sono perfetti cuscini di cotone con disegni dai toni vivaci di fiori o limoni). Anche in questo caso, Zara home, H&M home, Ikea o  Westwing possono arrivare in soccorso. Su quest’ultimo sito si possono trovare anche tanti divertenti pouf o poltroncine di velluto colorato adatti ad ogni ambiente, oltre a stampe da parete, porta candele e tanti altri oggetti interessanti.

Arreda con le piante

Le piante oltre ad essere bellissime, aiutano a creare un ambiente casalingo estremamente confortevole. C’è davvero l’imbarazzo della scelta ma ci sono piante più adatte di altre ad essere posizionate all’interno di un’abitazione. Se non sei un pollice verde è meglio recarsi in un vivaio e farsi consigliare da un esperto.

Tra le piante da interno più adatte vi sono la Sansevieria, detta anche pianta del serpente (originaria dell’Africa e dell’Asia), la Dracaena Fragrans che cresce nelle aree tropicali africane, l’aloe e la Gemma di Zanzibar. In particolare, l’aloe è molto sicura anche per chi possiede animali perché non ha effetti negativi qualora i cuccioli dovessero rosicchiarne qualche foglia. Anche le orchidee sono meravigliose ma essendo estremamente delicate, occorre averne grandissima cura. In alternativa si possono scegliere delle pampas da infilare in un grande vaso da terra per un angolino decisamente scenografico. Molto interessante è il fatto che la Dracaena, la pianta del serpente, l’aloe e tante altre sono in grado di purificare l’aria della casa, depurandola da formaldeide, benzene, ossido di carbonio ecc. (parola della Nasa!).

In cucina, si possono sistemare le piantine aromatiche come menta, rosmarino, origano e basilico.  Avrai un buonissimo profumo e aromi sempre a disposizione per le tue preparazioni.

Se hai la fortuna di avere un terrazzo o un giardino (ma anche “solo” un balcone), lo si può arricchire con piante grasse, bonsai di ginseng, felci, begonie, ortensie, bouganville per ricreare uno spazio esterno piacevole e colorato dove fermarsi a leggere un libro o bere una bibita con gli amici.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube