Questo sito contribuisce alla audience di
Cronaca | News

Vaccino antinfluenzale: ecco chi lo può fare gratis

23 Novembre 2020
Vaccino antinfluenzale: ecco chi lo può fare gratis

In tanti possono ottenere la somministrazione senza pagare, tra questi: donne incinte, donatori di sangue e chi soffre di particolari malattie.

Il vaccino contro l’influenza è sempre raccomandato, specie a quei soggetti considerati più a rischio. Con la pandemia di Coronavirus il consiglio si rinnova e si estende.

Per il ministero della Salute i benefici sono molteplici: proteggere dall’influenza, distinguerla dal Covid e rinforzare le difese in modo tale da essere meglio corazzati contro l’infezione da Sars-CoV2.

La somministrazione è gratuita per un lungo elenco di categorie, come stabilito dalla circolare del 4 giugno per la campagna antinfluenzale 2020-2021.

Chi soffre di particolari patologie

I malati tra i 6 mesi e 65 anni non devono pagare per vaccinarsi. Il ministero della Salute ha stilato un lungo elenco di patologie che danno diritto alla vaccinazione gratuita a chi ne soffre.

Non paga chi ha malattie che interessano l’apparato respiratorio, circolatorio, gli organi emopoietici ed emoglobinopatie, epatopatie croniche, tumori, obesità, insufficienza renale/surrenale cronica, diabete mellito, disfunzioni del sistema immunitario nella produzione di anticorpi, immunosoppressione causata da medicinali o dal virus dell’Hiv, malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinali, patologie per le quali ci si deve operare. Sono tutte malattie che, sommate all’influenza, potrebbero dare luogo a complicazioni, per questo è importante che queste persone si vaccinino.

Categorie di lavoratori

Somministrazione gratis anche per chi svolge particolari mansioni, come gli addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo e categorie di lavoratori; i medici e il personale sanitario di assistenza in strutture che potrebbero trasmettere l’influenza a chi è ad alto rischio di complicanze influenzali; le forze di polizia e i vigili del fuoco, il personale a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani, come allevatori, addetti all’attività di allevamento, addetti al trasporto di animali vivi, macellatori, veterinari pubblici e libero-professionisti.

Donne incinte, ricoverati, donatori di sangue

Il vaccino è gratuito anche per gli over 65, le donne incinte o che hanno appena partorito, i donatori di sangue, i ricoverati in strutture per lungodegenti, di qualunque età, e i familiari e i contatti di soggetti ad alto rischio di complicanze.

Non pagano neanche i bambini e gli adolescenti che stanno seguendo trattamenti a lungo termine con acido acetilsalicilico.

Il rimborso per i liberi professionisti e i dipendenti

È poi previsto il rimborso integrale (per la vaccinazione antinfluenzale; del 50% per il vaccino contro lo pneumococco) per i liberi professionisti, nell’ambito della campagna Pro-Vax 2020 lanciata da Confprofessioni, principale organizzazione di rappresentanza dei liberi professionisti in Italia.

Possono vaccinarsi gratuitamente anche i lavoratori degli studi professionali che sono iscritti alla cassa di assistenza sanitaria integrativa Cadiprof e i loro parenti.

Per essere rimborsato, il vaccino dev’essere eseguito tra il 15 ottobre 2020 e il 31 gennaio 2021. I liberi professionisti possono chiedere la restituzione dell’importo attraverso l’app BeProf; la procedura compete, invece, a Cadiprof per i dipendenti degli studi professionali.



Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube