Diritto e Fisco | Articoli

Licenza NCC: come ottenerla?

6 Febbraio 2021
Licenza NCC: come ottenerla?

Conseguimento del certificato di abilitazione professionale per la guida dei veicoli: cos’è e come si ottiene? Tutto ciò che serve sapere per il servizio di noleggio con conducente

Esistono dei lavori versatili, flessibili e, perché no, anche in grado di realizzare chi li esercita. È il caso degli autisti di veicoli Ncc che possono girare ovunque, conoscere posti nuovi e relazionarsi con i clienti che hanno richiesto questo servizio.

Trattandosi di un servizio pubblico non di linea, l’amministrazione pubblica, attraverso la motorizzazione, sceglie accuratamente chi può svolgere questo lavoro. Quest’attività di controllo è perseguita imponendo dei requisiti e sottoponendo a esame il richiedente che ha presentato opportuna documentazione. A questo punto, potrai domandarti «Come ottenere la licenza Ncc?».

 In questo articolo, ti spieghiamo tutto ciò che occorre sapere sul noleggio con conducente, spiegandoti prima le differenze basilari con il servizio pubblico di trasporto passeggeri su piazza e poi elencandoti i requisiti che devi avere per fare domanda e sostenere l’esame di abilitazione alla guida di un veicolo Ncc. L’obiettivo è fornirti uno strumento utile se stai pensando di avviare una nuova attività e che ti aiuti a vedere più chiaramente come puoi fare per esercitare questo servizio pubblico. Non a caso, in calce all’articolo, troverai anche il programma che devi studiare per prepararti in vista dell’esame finale.

Che cos’è la licenza Ncc?

Tizio è un giovane ragazzo che ama trascorrere il tempo al volante e girare per la sua città. Viste le sue passioni, ha deciso di mettersi al servizio dell’indotto turistico locale e, pertanto, vuole prendersi la licenza Ncc. Come può fare?

Con il rilascio del turismo sostenibile nazionale, molte categorie lavorative hanno trovato nuovo slancio. Tra queste, vi sono anche gli autisti Ncc. In verità, questo servizio pubblico non di linea non è rivolto solo alle tratte turistiche, ma interviene anche in spostamenti di più ampio respiro.

L’acronimo significa noleggio con conducente che già spiega bene la natura di questo servizio, a metà strada tra il noleggio di un mezzo di trasporto e il vantaggio di chiamare un taxi.

Il servizio Ncc permette, infatti, di avere a disposizione un mezzo dotato di un conducente destinato al trasporto di sole persone. Per accedervi, il cliente deve recarsi presso un’agenzia e richiedere un veicolo Ncc per un determinato periodo temporale. Non avendo un tassametro a bordo, però, le indicazioni di tempo non sono vincolanti, così come non lo è il tragitto.

Al conducente NCC, infatti, è concesso fare variazioni o integrazioni di qualsiasi tipo durante il viaggio.

Se dal centro città occorre arrivare in una zona più periferica che permetta ai passeggeri di godere di un certo panorama, non è escluso che l’autista possa fare una tappa in un negozio di artigianato locale, oppure in un punto della città che secondo lui meriti di essere visitato.

Il prelevamento del cliente può avvenire in qualunque parte del territorio italiano ed europeo: questo significa che il possessore della licenza NCC non è vincolato ai confini comunali entro i quali ha ottenuto la licenza.

L’importante è che dopo l’erogazione del servizio, il conducente e il veicolo tornino presso l’agenzia per lo stazionamento del mezzo. Questo, a differenza dei taxi, non può permanere su suolo pubblico, ma deve essere parcheggiato in una rimessa privata. Tuttavia, l’amministrazione locale può concedere, dietro espressa richiesta del proprietario dell’automezzo, lo stazionamento su suolo pubblico.

Come si ottiene la licenza Ncc?

La licenza Ncc è rilasciata dai Comuni, ma a monte di questa decisione si pone lo Stato che, con apposite liste, sblocca la possibilità di concedere altre licenze ai richiedenti.

Per ottenere la licenza Ncc serve essere in possesso di alcuni requisiti, presentare idonea documentazione e sostenere un esame scritto.

Requisiti per richiedere la licenza Ncc

Per cominciare, possono guidare i veicoli Ncc tutti coloro che abbiano un’età compresa tra i 21 e i 55 anni che abbiano adempiuto l’obbligo scolastico.

Indispensabile, poi, non avere procedimenti penali in corso e, ovviamente, essere in possesso di una patente di tipo B.

Se si è in possesso dei suddetti requisiti si può procedere alla presentazione della domanda.

Documentazione per ottenere la licenza Ncc

La licenza Ncc è legata al Certificato di abilitazione professionale (Cap). Si tratta di una autorizzazione che – unita al possesso di una patente – permette di guidare taxi e autoveicoli Ncc.

Esistono due tipi di Cap, ciascuno dei quali è utile per condurre il veicolo connesso alla patente:

  • il Cap Ka è associato alle patenti A1, A2 o A e serve per guidare i motocicli;
  • il Cap Kb è associato alle patenti B1 o B e serve per guidare le autovetture.

Dunque, per ottenere la licenza Ncc serve prima di ogni altra cosa avere il Cap Kb, rilasciato dalla motorizzazione civile.

Per avere questo certificato di abilitazione, bisogna presentare il modello TT 746-C direttamente all’ufficio della motorizzazione, oppure attraverso il portale online dedicato.

A questo, vanno poi allegati due versamenti da effettuare sui conti correnti del Dipartimento dei trasporti terrestri:

  1. il primo, di 16,20 euro, sul c/c postale 9001;
  2. il secondo, di 16 euro, sul c/c postale 4028.

Infine, per completare la documentazione, basterà fotocopiare la patente in modalità fronte-retro.

L’esame abilitante alla guida di veicoli Ncc

Dopo che la motorizzazione avrà provveduto a protocollare la domanda, sarà necessario fissare una data d’esame. Ebbene sì, per avere la licenza Ncc, il richiedente dovrà sostenere una prova scritta.

Il programma d’esame è ben nutrito e contiene elementi generici della guida, capitoli specifici sulla struttura dell’autovettura e argomenti tecnici legati alla manutenzione e alla riparazione del veicolo in caso di guasti.

L’esame dura 30 minuti durante i quali il candidato deve rispondere a 20 domande. Il quiz per la licenza Ncc si considera superato se, al termine del tempo, il numero di risposte sbagliate è inferiore a due.

Solo a quel punto, il richiedente può finalmente entrare in possesso della licenza Ncc.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube