Cronaca | News

Vaccino anti-Covid: le novità di AstraZeneca

25 Novembre 2020 | Autore:
Vaccino anti-Covid: le novità di AstraZeneca

L’amministratore delegato dell’azienda farmaceutica spiega quali sono le caratteristiche del siero e a che punto è la sperimentazione.

«Litri di vaccino sono già ad Anagni, vicino Roma, pronti ad essere infialati da uno dei nostri partner, la Catalent». Lo annuncia l’amministratore delegato di AstraZeneca Italia, Lorenzo Wittum. L’azienda farmaceutica, che ha già sottoscritto un contratto con l’Unione europea per far arrivare il vaccino contro il Covid, spiega di essere al lavoro «per preparare il dossier da sottoporre all’Agenzia europea del farmaco, l’Ema. I dati da analizzare – prosegue Wittum – sono 6-10 milioni e riguardano tutti i partecipanti, e dico tutti, arruolati nella sperimentazione. Quando li invieremo all’autorità regolatoria dobbiamo dare loro tutto il tempo per valutare. Certo è che una volta ricevuto il via libera siamo organizzati per ultimare la produzione di 3 miliardi di dosi. Ci stiamo preparando da fine maggio». Tuttavia, avverte l’ad di AstraZeneca, «non mi sembra corretto fissare date per l’arrivo di dosi complete in Italia».

Intanto, emerge qualche dettaglio in più sulle caratteristiche del vaccino: avrà una durata di sei mesi, potrà essere conservato anche nel frigo di casa a una temperatura di -2/8 gradi e costerà meno di 3 euro. Per quanto riguarda l’efficacia, Wittum ammette di essere soddisfatto: «Il 90% è un dato molto significativo ma anche il 70% va considerato un risultato eccezionale. Tenga presente – ricorda il manager – che nessuno dei vaccinati ha sviluppato sintomi gravi né è stato ricoverato. Significa che, anche se si prende l’infezione, il vaccino protegge».

Wittum non si dice preoccupato per la concorrenza delle altre due aziende farmaceutiche in corsa per il vaccino contro il coronavirus, ovvero Moderna e Pfizer: «Questa è una gara contro la pandemia – commenta il numero uno in Italia di AstraZeneca – e per vincerla serve più di un vaccino. Serve una capacità produttiva tale da avere un alto numero di dosi sicure e efficaci. Ben venga la concorrenza. Ai nostri 3 miliardi di dosi si aggiungeranno il miliardo e 200 milioni di Pfizer/Biontech e altre centinaia di milioni di Moderna. La popolazione mondiale è di quasi 8 miliardi di persone. Abbiamo bisogno di più opportunità per proteggerci dal virus».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube