Diabete: così si scopre dal dentista

25 Novembre 2020
Diabete: così si scopre dal dentista

Le gengive possono rivelare se si soffre di questa malattia; bastano un test e un questionario.

Anche sul lettino del dentista può essere diagnosticato il diabete. Strano? Tutt’altro. Le gengive infiammate possono essere un chiaro sintomo di iperglicemia.

Per scoprire se è davvero così, il dentista può eseguire un test rapido nel suo studio, sottoponendo al paziente un questionario. L’esame serve a misurare l’emoglobina glicata, cioè a indicare la quantità di glucosio presente nel sangue negli ultimi tre mesi.

Certo, non è esattamente il motivo per il quale si va dal dentista, in genere. Infatti, la scoperta è nuova: è stata una recente ricerca dell’Università di Birmingham a realizzare la possibilità di questo insolito e innovativo tipo di diagnosi. E la Società Italiana di Parodontologia e Implantologia non ha perso tempo: bisogna iniziare subito.

Anche perché, come ricorda oggi il Corriere della Sera, sono almeno un milione gli italiani che soffrono di diabete e non lo sanno. Il che può essere fonte di gravi problemi di salute, soprattutto in termini di complicanze vascolari.

«I parodontologi potrebbero svolgere un ruolo chiave nell’intercettazione delle persone ad alto rischio di sviluppare diabete e nella diagnosi precoce di questa malattia – ha detto al Corriere Luca Landi, presidente della Società Italiana di Parodontologia e Implantologia -. Le persone a maggior rischio, individuate con una diagnosi “alla poltrona”, potranno essere indirizzate verso cambiamenti degli stili di vita, alimentari e anche parodontali e di igiene orale domiciliare. La salute delle gengive è legata a quella generale ed esiste una correlazione strettissima fra malattie parodontali e diabete».

Dunque, l’infiammazione alle gengive è connessa al diabete. Un legame a doppio filo, dal momento che un problema tira l’altro: l’infiammazione, infatti, agevola la comparsa del diabete, che pare sia particolarmente frequente in chi soffre di parodontite. Una scoperta che può favorire concretamente la diagnosi precoce.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube