Diritto e Fisco | Articoli

Lavoratore disabile: quali mansioni?

1 Marzo 2021
Lavoratore disabile: quali mansioni?

Il lavoratore disabile deve essere adibito a mansioni compatibili con il suo stato di salute.

Sei un lavoratore disabile. Hai chiesto al tuo datore di lavoro di adibirti a delle mansioni sedentarie ma l’azienda continua a farti fare dei lavori che comportano il movimento fisico. Ritieni che questo comportamento datoriale sia illegittimo e ti chiedi che cosa puoi fare per tutelare i tuoi diritti.

Nel nostro ordinamento, sono previste delle specifiche norme volte a tutelare il diritto al lavoro dei disabili. Oltre alle disposizioni relative al collocamento obbligatorio, la legge tutela il disabile anche durante il rapporto di lavoro esigendo che lo stesso venga adibito a mansioni compatibili con il suo stato di salute.

Non è sempre semplice, tuttavia, individuare esattamente quali sono i compiti da assegnare ad un lavoratore disabile. Quali sono le mansioni compatibili con la disabilità? Il disabile può svolgere solo mansioni sedentarie? La Cassazione ha affrontato più volte questi temi e si è pronunciata anche di recente su questo punto stabilendo che la compatibilità tra la condizione di disabilità e i compiti assegnati non si traduce sempre nell’assegnazione di mansioni sedentarie. Ma andiamo per ordine.

Disabile e rapporto di lavoro: quale tutela?

La disabilità è una condizione che rischia di determinare l’esclusione dal mercato del lavoro. In una logica prettamente concorrenziale e competitiva, infatti, la persona disabile è sicuramente meno avvantaggiata nel trovare un’occupazione. Proprio per questo, la legge cerca di favorire l’assunzione dei disabili attraverso il collocamento mirato, vale a dire, quell’insieme di norme che obbligano i datori di lavoro, a seconda dei loro requisiti dimensionali, ad assumere un certo numero di disabili all’interno del proprio organico [1].

Ma cosa succede una volta che il disabile è stato assunto? La gestione del rapporto di lavoro con un disabile è particolarmente delicata perché il datore di lavoro deve verificare lo stato di salute del disabile con una attenzione maggiore rispetto al resto del personale.

Lavoratore disabile: la sorveglianza sanitaria

Il datore di lavoro ha, nei confronti di tutti i lavoratori, disabili e non disabili, l’obbligo di sicurezza [2]. Ciò significa che l’azienda deve adottare tutte le misure di sicurezza necessarie a garantire la salute e la sicurezza dei dipendenti e deve organizzare il servizio di sorveglianza sanitaria in tutti i casi in cui vi siano dei rischi specifici connessi alle lavorazioni eseguite in azienda [3].

La sorveglianza sanitaria è un servizio, gestito e organizzato dal medico competente, che consente di verificare, attraverso apposite visite mediche, sia prima dell’assunzione che durante lo svolgimento del rapporto di lavoro, l’idoneità dei lavoratori allo svolgimento delle mansioni specifiche loro assegnate.

L’obbligo di sorveglianza sanitaria è rafforzato nei confronti del personale disabile. Infatti, è evidente che nei confronti dei lavoratori disabili la verifica dell’idoneità fisica alle mansioni debba essere effettuata in maniera più frequente e più approfondita.

All’esito delle visite del medico competente viene rilasciato un giudizio che può essere di:

  • idoneità totale alle mansioni specifiche assegnate;
  • idoneità parziale alle mansioni specifiche assegnate, con prescrizioni o limitazioni;
  • inidoneità temporanea;
  • inidoneità permanente.

Quando il lavoratore non è più idoneo a svolgere le mansioni contrattuali il datore di lavoro deve verificare la possibilità di ricollocarlo in un altro posto di lavoro. Se tale verifica da esito negativo sarà possibile procedere al licenziamento.

Tuttavia, quando il lavoratore è un disabile assunto con il collocamento mirato, il datore di lavoro dovrà coinvolgere nel processo di valutazione dell’idoneità al lavoro la specifica commissione Asl prevista dalla legge 68.

Quali mansioni devono essere assegnate al disabile?

Non è sempre agevole, nell’ambito aziendale, individuare le specifiche mansioni compatibili con lo stato di disabilità del lavoratore. Si potrebbe pensare, ad esempio, che il disabile possa svolgere solo mansioni di tipo sedentario e non possa mai essere adibito a compiti che determinano l’uso del corpo e il movimento fisico.

Una questione come questa è stata affrontata di recente dalla Cassazione [4]. La controversia giunta al cospetto degli Ermellini era stata introdotta da un lavoratore disabile che aveva chiamato in giudizio l’azienda al fine di accertare l’inidoneità delle mansioni a lui assegnate con il suo stato di salute e di ottenere il diritto ad essere ricollocato in un altro posto di lavoro con assegnazione di mansioni sedentarie.

La Cassazione, confermando la sentenza della Corte d’Appello di Perugia, ha stabilito che la verifica della compatibilità delle mansioni assegnate al disabile non deve avere ad oggetto la natura sedentaria o meno dei compiti ma la compatibilità con lo stato di salute del disabile. Secondo gli Ermellini, nel caso di specie, il disabile doveva svolgere mansioni non sedentarie ma, in ogni caso, compatibili con la sua condizione fisica.


note

[1] L. 68/1999.

[2] Art. 2087 cod. civ.

[3] Art- 42, D. Lgs. 81/2008.

[4] Cass. 25396/2020.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube