Cronaca | News

Covid: la situazione negli ospedali

27 Novembre 2020
Covid: la situazione negli ospedali

La sanità regge, anche se le strutture sono monopolizzate da pazienti che hanno contratto il Coronavirus, tra terapie intensive e altri reparti.

La pandemia allenta la morsa. I nuovi dati contenuti nel report di ministero della Salute e Istituto superiore di sanità (Iss) sono incoraggianti ma l’appello è a non abbassare la guardia (per approfondire leggi qui: Covid: ecco i dati che decideranno il Dpcm di Natale).

È vero che la situazione migliora, ma è anche vero che l’incidenza dei positivi resta elevata: se ne contano 700 ogni 100mila. Lo ha detto oggi Gianni Rezza, direttore generale Prevenzione del ministero della Salute, commentando il nuovo report che fa riferimento al periodo 16-22 novembre.

Il dato sorvegliato speciale è quello sulla gestione sanitaria del Coronavirus. Nel report si legge che in 17 regioni è stata superata la soglia critica o delle terapie intensive o di altri reparti. È il segnale che gli ospedali si stanno riempiendo di malati Covid e questo fa temere per la tenuta dell’assistenza.

«Purtroppo aumentano i ricoveri ospedalieri e soprattutto quelli in terapia intensiva – ha dichiarato Rezza -. Per questo bisogna continuare a mantenere comportamenti prudenti e tutte quelle misure che siano adeguate rispetto all’evoluzione dell’epidemia».

Rezza riconosce che «dopo molte settimane, diminuisce leggermente per la prima volta l’incidenza di casi di Covid-19 nel nostro Paese». Un «effetto delle misure di contenimento adottate finora». Ecco perché, secondo l’esperto, è fondamentale continuare sulla strada della responsabilità.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube