HOME Articoli

Lo sai che? Se il figlio non mette il casco il padre può vedersi confiscare il motorino

Lo sai che? Pubblicato il 30 dicembre 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 30 dicembre 2013

È possibile la confisca del ciclomotore di proprietà del genitore, non essendo applicabile la norma che esclude tale misura qualora il veicolo appartenga a persona estranea alla violazione amministrativa.

In generale, la legge esclude la possibilità di procedere alla confisca del mezzo qualora il veicolo appartenga a persona diversa da quella che ha commesso la violazione del codice della strada (l’effettivo conducente). Ma questa norma non si applica nei confronti di chi è tenuto alla sorveglianza del minore incapace. In pratica, nel caso di un mezzo – un motorino, per esempio – di proprietà del padre, tuttavia utilizzato dal figlio, per le violazioni commesse da quest’ultimo risponde il primo. Così, qualora il ragazzo non indossi il casco, il ciclomotore può essere confiscato.

Lo ha chiarito, qualche mese fa, la Cassazione [1].

Poiché il minore di 18 anni è incapace per legge, sarà il genitore a rispondere della violazione amministrativa commessa dal figlio [2]. Il padre – ha chiarito la Suprema Corte – non può essere considerato una persona estranea rispetto alla violazione, in quanto tenuto alla sorveglianza dell’incapace.

note

[1] Cass. ord. n. 3613/2013 del 13.02.2013.

[2] La previsione dell’art. 2, comma 2, legge n. 689/1981 è applicabile anche agli illeciti amministrativi previsti dal Cod. Str.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI