Diritto e Fisco | Articoli

Revisioni auto: le nuove scadenze

1 Dicembre 2020 | Autore:
Revisioni auto: le nuove scadenze

Una circolare del ministero dell’Interno chiarisce tutte le proroghe intervenute per l’emergenza Covid; per alcuni veicoli i termini arrivano a febbraio 2021.

L’emergenza Covid ha cambiato anche il calendario delle scadenze per le revisioni auto. Ora, il ministero dell’Interno ha emanato una nuova circolare [1], indirizzata alle forze di Polizia ed ai Prefetti, per chiarire le date entro le quali bisognerà sottoporre a revisione obbligatoria le automobili e le altre categorie di veicoli.

I termini sono stati prorogati più volte dalle norme sull’emergenza Covid, a partire dal primo lockdown di marzo [2], ma poi le modifiche si sono susseguite e accavallate [3]: il risultato è che le date fissate sono differenti e cambiano in base al mese di scadenza iniziale.

Così, per evitare confusione, il Viminale ha indicato con precisione tutte le proroghe intervenute, comprese quelle stabilite dalle normative europee , e le relative scadenze per ciascun tipo di veicolo. Ecco tutte le date stabilite:

  • i veicoli per i quali la revisione è scaduta entro il 31 luglio 2020 potevano circolare fino al 31 ottobre 2020 (ma si applica la proroga europea che ora esporremo);
  • i veicoli la cui revisione scade nel periodo compreso tra il 1° agosto 2020 ed il 30 settembre 2020, possono circolare fino al 31 dicembre 2020;
  • i veicoli con revisione in scadenza nel periodo compreso tra il 1° ottobre 2020 e il 31 dicembre 2020 potranno circolare fino al 28 febbraio 2021.

In ambito internazionale, negli Stati appartenenti all’Unione Europea i veicoli la cui revisione scade nel periodo compreso tra il 1° febbraio 2020 e il 31 agosto 2020 possono circolare nel territorio comunitario fino a 7 mesi successivi alla scadenza originaria, come previsto dall’apposita normativa direttamente applicabile in tutti gli Stati membri [4].

Questa proroga europea però è valida solo per i veicoli appartenenti alle categorie M, N, O3, O4, T5, con esclusione di quelli rientranti  nelle categoria L, O1, O2. Quindi le moto e i ciclomotori, che fanno parte del gruppo L, non rientrano nell’estensione internazionale e soggiacciono alle più restrittive norme italiane che abbiamo esposto.

La revisione deve essere effettuata entro la fine del mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata l’ultima revisione o il veicolo è stato immatricolato. Per maggiori informazioni leggi l’articolo “Revisione auto: quando bisogna farla” e per le conseguenze in caso di omissione leggi “Cosa succede se circolo senza revisione?“.


note

[1] Ministero dell’Interno, circ. n. 300/A/8971/20/101/3/3/9 del 24 novembre 2020.

[2] Art. 92, comma 4, D.L. n. 18/2020 (Decreto “Cura Italia”).

[3] D.L. 16 luglio 2020 n.76 (Decreto “Semplificazioni”), conv. in Legge 11 settembre 2020 n.120.

[4] Regolamento UE n. 2020/698 del 25 maggio 2020.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube