Diritto e Fisco | Articoli

Chi sono gli imputati in un processo?

26 Febbraio 2021 | Autore:
Chi sono gli imputati in un processo?

Quando si assume la qualità di imputato in un procedimento penale? Quali sono i diritti della persona accusato di un reato? Qual è la differenza con l’indagato?

Per assumere la qualità di imputato in un procedimento penale non è sufficiente essere indagati per aver commesso un reato: occorre che l’attività investigativa svolta dalla Procura della Repubblica sia talmente solida da convincere il giudice a emanare il noto rinvio a giudizio, cioè il provvedimento con cui si fissa la data iniziale del dibattimento. Insomma: indagato e imputato non sono la stessa cosa. Chi sono gli imputati in un processo?

Come vedremo nel corso di questo articolo, rivestono la qualità di imputato solamente le persone che sono chiamate dall’autorità giudiziaria a difendersi da un’accusa di reato davanti al giudice. Per legge, l’imputato non è mai solo durante il processo: egli ha diritto a nominare un avvocato di fiducia e, se non ne ha uno, gliene verrà assegnato uno d’ufficio. In pratica, nel processo penale non è possibile rinunciare alla difesa tecnica: anche rifiutando qualsiasi tipo di assistenza, si è costretti a essere assistiti da un avvocato. Ciò perché il processo penale deve svolgersi ad armi pari, nel pieno contraddittorio tra pubblico ministero e legale dell’imputato. Se l’argomento t’interessa, prosegui nella lettura: vedremo chi sono gli imputati in un processo penale.

Imputato: chi è?

Prima di vedere chi sono gli imputati nel processo secondo la legge, è bene fornirne una definizione un po’ più semplice, in modo da avere le idee chiare sin da subito.

L’imputato è la persona accusata formalmente di aver commesso un reato. Chi è imputato deve rispondere davanti alla giustizia di un crimine che la Procura della Repubblica gli attribuisce a seguito delle indagini compiute.

In sintesi, possiamo dire che imputato equivale ad accusato.

Imputato: quando si diventa?

Per legge, assume la qualità di imputato la persona alla quale è attribuito il reato nella richiesta di rinvio a giudizio, di giudizio immediato, di decreto penale di condanna, di patteggiamento, nonché nel decreto di citazione diretta a giudizio e nel giudizio direttissimo [1].

In poche parole, l’imputato è la persona sulla cui responsabilità il giudice è chiamato a decidere, sia in un processo penale ordinario (quello dibattimentale a seguito di rinvio a giudizio) che in uno con rito alternativo (giudizio immediato, abbreviato, patteggiamento, ecc.).

Come detto nel paragrafo superiore, l’imputato è colui che è formalmente accusato di aver commesso un reato.

L’accusa diventa formale (superando dunque la soglia del mero sospetto) nel momento in cui il pubblico ministero avanza formale richiesta al giudice di andare a processo per stabilire con sentenza la responsabilità penale dell’imputato (e, quindi, per determinarne la pena).

Imputato nel processo: quali sono i suoi diritti?

Una volta assunta la qualità di imputato, la legge attribuisce alcuni diritti alla persona formalmente accusata di aver commesso un crimine.

Innanzitutto, l’imputato può nominare un difensore di fiducia (se fino a quel momento ne era sprovvisto). In assenza, l’autorità giudiziaria provvederà a nominarne uno d’ufficio, il quale avrà comunque diritto al pagamento dell’onorario, salvo che non ricorrano le condizioni per poter accedere al gratuito patrocinio.

Nello svolgimento del processo, l’imputato ha diritto a:

  • presenziare a tutte le udienze;
  • un interprete, se non comprende la lingua italiana;
  • rilasciare spontanee dichiarazioni;
  • essere sottoposto ad esame (e quindi, alle domande che il pubblico ministero, gli avvocati e il giudice vorranno porgli);
  • depositare in qualsiasi momento memorie difensive;
  • depositare, almeno sette giorni prima dell’udienza introduttiva, una lista con i nominativi dei testimoni e dei consulenti tecnici che intende ascoltare in dibattimento;
  • produrre documentazione;
  • chiedere di essere giudicato con un rito alternativo a quello ordinario, come ad esempio secondo le regole del giudizio abbreviato.

Indagato e imputato: differenze

Come spiegato nell’articolo differenza tra indagato e imputato, in genere la qualità di imputato la si assume dopo essere stati in precedenza indagati.

L’indagato è la persona formalmente sospettata di aver commesso un reato. L’indagato è colui che è sottoposto ad attività investigativa da parte della Procura della Repubblica, senza peraltro che egli ne abbia necessariamente conoscenza.

La grande differenza tra indagato e imputato è che, mentre il secondo deve difendersi in un processo, il primo è sostanzialmente chiamato ad attendere che le indagini terminino.

Solamente con la comunicazione dell’avviso di conclusione delle indagini, infatti, egli potrà prendere visione del fascicolo processuale e cominciare a preparare una strategia difensiva, magari decidendo di sottoporsi a interrogatorio o di depositare memorie difensive.

Un’ulteriore differenza tra imputato e indagato è quella concernente il certificato dei carichi pendenti, nel quale sono iscritti solamente i procedimenti penali in corso a carico di un soggetto e gli eventuali giudizi di impugnazione, mentre non è fatta alcuna menzione delle indagini in atto.


note

[1] Art. 60 cod. proc. pen.

Autore immagine: pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube