Cronaca | News

Covid, vaccino gratuito per tutti: ecco da quando

2 Dicembre 2020 | Autore:
Covid, vaccino gratuito per tutti: ecco da quando

Il ministro della Salute al Senato: prime dosi a gennaio, non saranno obbligatorie. «Serve cautela ma si vede una luce in fondo al tunnel».

Il vaccino anti-Covid arriverà a gennaio, sarà gratuito per tutti e non sarà obbligatorio. Lo ha annunciato questa mattina al Senato il ministro della Salute, Roberto Speranza, durante l’informativa sull’andamento della pandemia, sulle nuove misure che andranno a comporre il Dpcm di Natale e, appunto, sulla campagna di vaccinazione contro il coronavirus nel nostro Paese.

«Dopo mesi difficilissimi e giornate che non dimenticheremo mai – ha esordito Speranza – il messaggio di fondo che voglio rivolgere al Parlamento e attraverso di voi a tutti gli italiani è un messaggio di ragionata fiducia: cari colleghi, dentro la tempesta che ancora stiamo vivendo finalmente vediamo un approdo, abbiamo una rotta chiara verso un porto sicuro. Adesso è possibile, perché appare probabile, che a partire da gennaio avremo i primi vaccini, e poi progressivamente saremo in grado di vaccinare un numero sempre più alto di italiani. È la svolta che auspichiamo e alla quale lavoriamo da mesi».

Il ministro ha rivendicato il ruolo dell’Italia a livello europeo per arrivare a questo traguardo: «Siamo stati i primi, insieme a Germania, Francia e Olanda – ha ricordato Speranza – a costruire l’alleanza per i vaccini nel mese di maggio e a porre il tema di un impegno comunitario perché si investisse sulla ricerca e su tutte le sperimentazioni. Ora finalmente vediamo i primi risultati».

Che sono, appunto, solo i primi: «Serve ancora prudenza e serve ancora cautela», ha ammonito il ministro. «La verità è che al momento mentre vi parlo nessun vaccino è strato approvato né dall’Ema, l’agenzia europea del farmaco, né dalla Fda, l’agenzia statunitense. Ma i segnali che arrivano dagli studi sono incoraggianti e ci hanno portato ad accelerare la definizione del piano strategico che delinea le linee essenziali d’azione che intendiamo adottare. Questo piano strategico – ha spiegato ancora – diventerà poi un piano esecutivo che resterà permanentemente e si muoverà sulla base dei processi autorizzativi delle agenzie regolatorie e della conseguente effettiva disponibilità dei vaccini. Ho sempre pensato – ha concluso il ministro – che la scienza ci avrebbe portato fuori da questa crisi. Ancora è presto, ma si vede finalmente la luce in fondo al tunnel».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube