Diritto e Fisco | Articoli

Dove si richiede il diploma di terza media?

1 Marzo 2021 | Autore:
Dove si richiede il diploma di terza media?

Il titolo di studio di licenza media va ritirato presso l’istituto scolastico dove è stato conseguito, previa comunicazione della sua disponibilità da parte della scuola medesima.

Ad ogni ciclo d’istruzione al quale un alunno è iscritto, corrisponde un titolo di studio differente. Se stai frequentando l’ultimo anno della scuola secondaria di 1° grado, al termine del triennio dovrai sostenere un esame di Stato che ti permetterà di conseguire il diploma conclusivo del primo ciclo d’istruzione (licenza media), necessario per l’iscrizione alla scuola secondaria di secondo grado (liceo/istituto di istruzione tecnica/istituto di istruzione professionale).

Se vuoi sapere dove si richiede il diploma di terza media, la risposta è semplice perché non devi presentare alcuna richiesta specifica al fine di ottenere il rilascio di tale titolo di studio. Una volta terminati gli esami, in genere è la scuola che comunica alle famiglie quando sono pronti i diplomi. Perciò, per potere ritirare il tuo attestato dovrai semplicemente collegarti al sito dell’istituto o andarti ad informare direttamente in segreteria.

Come si rilasciano i diplomi di terza media

La materia relativa al rilascio dei diplomi di licenza conclusiva del primo ciclo di istruzione è disciplinata da diverse circolari del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca [1].

Nel 2009, è stato approvato un nuovo modello di diploma [2], il quale reca in basso a sinistra, un numero progressivo e l’anno di stampa mentre sul retro presenta un riquadro ove va indicata la data di consegna ed il numero progressivo assegnato sul “registro dei diplomi”.

Ogni anno, i diplomi vengono stampati dall’Istituto Poligrafico dello Stato e consegnati alle scuole mediante gli uffici territoriali degli uffici scolastici regionali.

Se la consegna è fatta prima della conclusione degli esami, i diplomi vengono forniti in base ad un fabbisogno presunto, avendo a riferimento il numero dei candidati (interni/esterni).

Se la consegna, invece, viene fatta dopo la conclusione degli esami, i diplomi vengono forniti in base al fabbisogno reale come da comunicazione effettuata da parte delle scuole medesime.

Come va compilato il diploma di terza media

Il diploma di terza media va compilato nel seguente modo:

  • il nome del diplomato deve precedere il cognome;
  • la votazione complessiva e la data di conferimento del diploma (che è la data di chiusura della sessione d’esame) devono essere riportate in lettere;
  • il Presidente della commissione deve apporre sul diploma la propria firma, per esteso, dopo che sono stati ivi indicati (tra parentesi), a stampa o a stampatello, il suo nome e cognome.

Al termine di ciascuna sessione d’esame, dopo la predisposizione e la firma di tutti i diplomi, viene inviato all’ufficio scolastico provinciale, con apposita nota a firma dei dirigenti scolastici, un unico elenco dei licenziati con indicazione, per ciascuno di questi, del numero del diploma predisposto e del relativo anno di stampa.

Come vengono consegnati i diplomi di terza media

Quando i diplomi sono pronti per la consegna, la scuola ne da notizia alle famiglie nei modi opportuni ovvero telefonicamente, via e-mail o tramite il proprio sito web. L’interessato, quindi, deve recarsi presso la segreteria dell’istituto scolastico per il ritiro, munito di un documento di identità.

Nel caso in cui non potesse presentarsi di persona, il diploma potrà essere ritirato da un persona appositamente delegata, esibendo formale atto di delega dell’interessato accompagnata da un fotocopia di un documento di identità proprio e dell’interessato.

Al momento del ritiro, l’interessato deve verificare l’esattezza dei dati apposti sul diploma medesimo. Qualora i dati anagrafici riportati sul titolo di studio sono errati, la segreteria scolastica che ha rilasciato il documento, può apportare modifiche allo stesso ma non può rilasciare un nuovo diploma.

Il diploma è valido anche se sul documento sono state riportate delle correzioni [3].

Il rilascio dei diplomi di licenza è gratuito in quanto si tratta di documenti esenti da qualsiasi imposta, tassa o contributo.

Certificati di conseguimento della licenza media: come si rilasciano?

I dirigenti scolastici possono, a richiesta degli interessati, rilasciare certificati, debitamente numerati e registrati, relativi al conseguimento del diploma di terza media.

I certificati devono riportare l’indicazione:

  • delle lingue straniere oggetto delle prove d’esame;
  • dello strumento musicale oggetto della prova d’esame.

Smarrimento, furto, distruzione del diploma di terza media: cosa fare?

In caso di smarrimento, furto o distruzione del diploma di terza media l’interessato può ottenere il certificato sostituivo del titolo di studio, per una sola volta, avente a tutti gli effetti lo stesso valore dell’originale [4].

La domanda del certificato sostitutivo va presentata al dirigente scolastico dell’istituto che ha rilasciato il titolo di studio. Prima di richiedere il certificato sostitutivo è necessario presentare denuncia di smarrimento o di furto ai carabinieri o alla polizia di Stato. La domanda deve essere accompagnata dalla fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità e può essere inviata via e-mail all’indirizzo della scuola o consegnata in segreteria.

Il certificato sostitutivo può essere ritirato personalmente dall’interessato o da una persona appositamente delegata. Il ritiro avviene presso l’istituto scolastico che ha rilasciato il diploma.

È possibile comunque avere un numero illimitato di certificati semplici attestanti l’avvenuto conseguimento del diploma, ma non aventi valore sostitutivo dello stesso, a cura dell’istituto scolastico.


note

[1] C.M. n. 51/2009 e C.M. n. 51/2010.

[2] D.M. n. 22/2009.

[3] L. n. 15/1969.

[4] Art.187 co. 3 e 4, art.199 co. 6 del T.U. Istruzione.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube