Diritto e Fisco | Articoli

Chi sono gli eredi di una persona senza figli?

9 Dicembre 2020
Chi sono gli eredi di una persona senza figli?

Successione per legge e successione testamentaria: cosa spetta al coniuge, ai genitori e ai fratelli del defunto. 

Per stabilire chi sono gli eredi di una persona senza figli bisogna innanzitutto verificare se questa ha fatto testamento o meno. Nel primo caso, si guarderà innanzitutto alla ripartizione dei beni decisa nel testamento stesso, tenendo conto tuttavia che tale atto non potrebbe diseredare il coniuge o i genitori del defunto né potrebbe loro riservare delle quote inferiori a quelle prestabilite dalla legge. Nel secondo caso, in assenza cioè di testamento, l’eredità verrà ripartita tenendo conto delle regole imposte dal Codice civile. 

Di tanto parleremo meglio in questo articolo volto appunto a individuare chi sono gli eredi di una persona senza figli. Ma procediamo con ordine.

Chi eredita se non ci sono figli ma c’è un testamento?

Il testamento decide a chi va l’eredità del defunto. Tuttavia, il testamento può disporre solo di una quota del patrimonio (la cosiddetta quota disponibile), mentre l’altra parte (la cosiddetta quota legittima) deve necessariamente essere riservata ai parenti più stretti (i cosiddetti legittimari) che sono il coniuge, i figli o, in assenza dei figli, i genitori.

Se dunque una persona senza figli muore, il testamento non può diseredare né il coniuge né i genitori. In particolare: 

  • se il defunto era sposato e il coniuge è ancora in vita mentre i genitori sono già deceduti, al coniuge deve andare necessariamente metà dell’eredità. L’altra metà viene divisa in base a quanto indicato nel testamento;
  • se sono in vita sia il coniuge che i genitori (o uno soltanto di questi), al coniuge va ugualmente un mezzo dell’eredità mentre ai genitori (da dividere in parti uguali se entrambi vivi) va un altro quarto dell’eredità. Ne consegue che il testamento potrà disporre solo del residuo quarto del patrimonio del defunto;
  • se invece il defunto non era sposato o aveva già divorziato o il coniuge era già deceduto, un terzo dell’eredità va ai genitori del defunto mentre i residui due terzi saranno divisi secondo quanto indicato nel testamento.

I diritti di eredità del coniuge

I diritti ereditari del coniuge superstite sussistono anche nel caso in cui questi abbia già ottenuto la separazione (purché non sia intervenuto anche il divorzio). Tuttavia, non spettano diritti ereditari al coniuge che abbia subìto il cosiddetto addebito ossia l’imputazione di responsabilità per la cessazione del matrimonio. A stabilire l’addebito è il giudice nel corso del giudizio di separazione. 

Chi eredita se non ci sono figli e non è stato fatto testamento?

Se il defunto prima di morire non ha lasciato testamento o se il testamento è nullo, allora l’eredità dovrà essere divisa secondo i criteri legali fissati dal Codice civile. In particolare, la legge prevede che:

  • in presenza del coniuge e dei genitori del defunto, in assenza dei fratelli/sorelle, al coniuge vanno i due terzi dell’eredità mentre ai genitori il residuo terzo. Anche in questo caso, però, al coniuge divorziato, così come a quello separato che abbia subìto il cosiddetto addebito, non spetta alcunché;
  • in presenza del coniuge e dei fratelli/sorelle del defunto, in assenza dei genitori, al coniuge vanno i due terzi dell’eredità mentre ai fratelli un terzo;
  • in presenza del coniuge, dei genitori e dei fratelli/sorelle del defunto, al coniuge vanno i due terzi dell’eredità, mentre il residuo terzo va diviso tra i fratelli e i genitori;
  • se il defunto non era sposato o era già divorziato o il coniuge separato ha subìto l’addebito e sono ancora in vita i genitori in assenza di fratelli/sorelle, l’intera eredità va ai genitori;
  • in assenza del coniuge e dei genitori, se sono in vita i fratelli/sorelle l’eredità intera va a questi ultimi in parti uguali;
  • in assenza del coniuge e in presenza dei genitori e dei fratelli/sorelle, ai genitori va metà dell’eredità mentre l’altra metà va divisa in parti uguali tra i fratelli e sorelle;
  • in assenza del genitore, genitori e fratelli, l’intera eredità va divisa tra i parenti purché entro il 6° grado.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. Mi sembra l’articolo non evidenzi una ulteriore possibilità:
    il defunto non era sposato, i genitori e l’unico fratello sono deceduti prima di lui e il fratello aveva dei figli, vivi al momento del decesso dello zio.
    In questo caso l’eredità va ai figli del fratello già deceduto (cioè ai nipoti del defunto).

    1. Puoi trovare ulteriori informazioni nei seguenti articoli:
      -Quando muore un fratello senza figli chi eredità? https://www.laleggepertutti.it/449492_quando-muore-un-fratello-senza-figli-chi-eredita
      -Divisione eredità della zia senza coniuge e figli https://www.laleggepertutti.it/237851_divisione-eredita-della-zia-senza-coniuge-e-figli
      -Eredità della zia defunta, senza figli né marito: la rinuncia degli eredi https://www.laleggepertutti.it/270369_eredita-della-zia-defunta-senza-figli-ne-marito-la-rinuncia-degli-eredi
      Per sottoporre il tuo caso specifico all’attenzione dei professionisti del nostro network, puoi richiedere una consulenza legale cliccando qui https://www.laleggepertutti.it/richiesta-di-consulenza

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube