Cronaca | News

Filmare rapporti sessuali senza consenso non è reato

9 Dicembre 2020 | Autore:
Filmare rapporti sessuali senza consenso non è reato

È illegale utilizzare la telecamera in assenza del suo proprietario oppure mostrare o far girare il filmato su Internet. Cosa insegna il caso Genovese.

Il partner che riprende un rapporto sessuale all’insaputa dell’altro con una telecamera nascosta non commette reato. Lo ha stabilito da tempo la Cassazione. Quello che, invece, può creare dei problemi a livello penale è prendere quel filmato e mostrarlo agli amici, pubblicarlo sui social o mandarlo via WhatsApp, ad esempio, ad un gruppo di colleghi o ai compagni di merende.

La vicenda è tornata recentemente di attualità in modo prepotente con la vicenda dell’imprenditore Alberto Genovese, accusato di aver violentato una ragazza di 18 anni dopo averla drogata e condotta nella propria camera da letto. Scene catturate dall’occhio indiscreto di una telecamera nascosta già piazzata sul posto. Un obiettivo che potrebbe, a questo punto, aver registrato altri rapporti sessuali. Non a caso, di video simili ne stanno venendo fuori diversi negli ultimi giorni.

Se tutto fosse finito così, la magistratura potrebbe condannare Genovese per altre cose ma non per avere filmato le scene di sesso con le ragazze, visto che non è reato farlo. È fondamentale, però, che il proprietario della telecamera nascosta sia una delle persone coinvolte nel rapporto sessuale, che si tratti di chi l’ha azionata per filmare la scena o di chi, a sua insaputa, sta partecipando ad un film a luci rosse.

È illegale, invece, utilizzare quella telecamera in assenza del suo proprietario. Così come è illecito mostrare quel filmato ad altre persone o, peggio ancora, diffonderlo su Internet. In quest’ultimo caso, si incorre nel reato di revenge porn, che punisce sia chi lo mette in rete sia chi poi lo fa girare ad altri contatti.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

4 Commenti

  1. Penso che sia qualcosa di davvero squallido filmare rapporti senza rendere partecipe l’altra persona di quel che si sta facendo. E se l’altra persona non volesse dare il suo consenso a che non ci siano dei filmati riguardo il loro rapporto? Si parla di intimità e questa, a mio parere, non deve essere violata neanche con un filmato, anche se poi non viene divulgato.

  2. Da uomo, sinceramente, non farei mai una cosa del genere. Un conto è giocare con la tua ragazza e realizzare insieme un filmato che poi andrà cancellato e un’altra cosa è farlo di nascosto senza che lei lo sappia. Mi sa tanto di mentalità deviata. Che senso avrebbe?

  3. Il caso Genovese è qualcosa di vergognoso. Cioè la ricchezza che non conosce limiti. Ed è così che ci si diverte e si spendono i soldi? In fiumi di alcol e droga? Non ho mai condannato o giudicato nessuno in vita mia, ma se decidi di andare ad una festa in cui conosci già l’andazzo ed è risaputo quello che succede, non devi mica stupirti. Poi, altra cosa, sono i rapporti contro la propria volontà e la violenza, queste mai giustificate

  4. Non sarà reato filmare rapporti sessuali senza consenso, ma a me sinceramente è un atto che mi trova assolutamente contraria. Sinceramente, se sapessi qualcosa di questo tipo eviterei di stare con quell’uomo che mi mette le telecamere in stanza senza che io sappia nulla. Ma vivetevi l’attimo e non cadete in certe perversioni. E se proprio volete fare un filmato chiedetelo prima alla vostra partner e accertatevi che vi dia il suo consenso

Rispondi a Santina Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube