Cronaca | News

Covid: le 10 regole per il pranzo di Natale

11 Dicembre 2020 | Autore:
Covid: le 10 regole per il pranzo di Natale

Il decalogo dell’igienista Carlo Signorelli, professore al San Raffaele, per evitare i contagi a tavola e negli altri locali della casa.

Il Governo non ha vietato il pranzo di Natale. Semmai ha «fortemente raccomandato» di non esagerare con il numero di commensali, limitandoli alle persone conviventi e a due parenti o amici non conviventi, anche accompagnati dai figli minori di 14 anni. Sarà anche possibile oltrepassare i confini dei Comuni in modo da consentire a genitori e figli di trascorrere insieme i giorni più importanti delle feste.

Ciò non toglie che non si debbano tenere in considerazione alcune regole basilari per evitare il contagio. A dettarle, ci pensa Carlo Signorelli, professore di Igiene e salute pubblica dell’Università Vita Salute San Raffaele di Milano. Un decalogo con le norme di comportamento da seguire per passare il Natale insieme ed in sicurezza. Dalle distanze a tavola all’uso del telefono, dalle posate e i bicchieri alle canzoncine natalizie. Ecco le 10 regole per il pranzo di Natale consigliate da Signorelli.

  1. accogliere gli ospiti senza troppi gesti d’affetto, evitando baci e abbracci: anche si non ha dei sintomi potrebbe essere portatore del virus;
  2. non scambiarsi bicchieri o posate a tavola. Attenzione al cin-cin: se c’è il virus, può passare da un bicchiere all’altro;
  3. evitare di cantare: c’è maggiore emissione di goccioline, che arrivano più lontano e, quindi, aumenta il rischio di contagio;
  4. mantenere la distanza di almeno un metro e mezzo sia a tavola, sia prima e dopo il pranzo;
  5. non usare degli asciugamani in comune in bagno se ci si deve lavare la faccia. Finché si tratta di asciugare solo le mani, non c’è problema;
  6. non passarsi il telefono tra i vari ospiti, a meno che venga prima pulito con un fazzoletto. Meglio mettere il viva voce, se si vuole fare gli auguri a qualche parente lontano;
  7. arieggiare il locale in cui si soggiorna con una certa frequenza;
  8. indossare la mascherina il più possibile se si ha problemi di raffreddore o di tosse;
  9. cercare di utilizzare gli ascensori da soli;
  10. cuocere o scaldare nuovamente gli avanzi prima di consumarli: la carica virale si riduce notevolmente oltre i 60 gradi.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube